Avis Budget (Rac), la giusta strategia per crescere

Un 2014 da ricordare nel settore del noleggio: è questo il bilancio di Avis Budget, che chiuderà l’anno con una reddittività e un fatturato da record: 2,5 miliardi di dollari, in crescita del 6% rispetto al 2013. A parlare di questo successo è Gianluca Testa, managing director Southern Region di Avis Budget Group.

UN OTTIMO TERZO TRIMESTRE – “Siamo quotati in borsa a Wall Street – spiega il manager di Avis Budget parlando del bilancio 2014 nel comparto del noleggio -, e per noi il terzo trimestre è stato incredibile. A livello mondiale abbiamo raggiunto questo risultato grazie a performance molto positive dal punto di vista del pricing, facendo investimenti che ci hanno consentito di massimizzare le opportunità tra domanda e offerta. E l’Europa ha contribuito notevolmente a questo successo, perché qui abbiamo registrato la più alta reddittività della storia. Abbiamo certamente sofferto della contrazione economica, ma reagito con le giuste strategie. Inoltre abbiamo il vantaggio di non dipendere dalla domanda interna di un singolo Paese, lavoriamo moltissimo con gli stranieri che hanno a disposizione budget più elevati rispetto ai clienti europei”.

TECNOLOGIA PROTAGONISTA – Il 2014 è stato certamente l’anno dello sviluppo tecnologico per il settore del noleggio a breve termine. “A marzo abbiamo lanciato nuove applicazioni Mobile che hanno consentito vantaggi concreti e più trasparenza per il cliente – prosegue Testa – Dopo pochi mesi, abbiamo messo a disposizione nuovi device wi-fi in tutti paesi europei, un servizio importante apprezzato soprattutto dagli stranieri. In sintesi consente di accedere ad internet senza incorrere nel rischio del roaming, offrendo un’alta velocità di navigazione e permettendo di connettere contemporaneamente fino a 5 device. Abbiamo dato un servizio aggiuntivo al cliente, aiutando anche il nostro fatturato, perché i dispositivi sono stati noleggiati”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia