Nuova Jeep Grand Cherokee 2017: tre anime in un unico dna (off-road)

La location scelta per la presentazione alla stampa è un emblema di internazionalità: Francoforte, sede di uno dei Saloni più importanti al mondo. Non è un caso. Il fatto che il Gruppo FCA abbia optato per il cuore della Germania suona come una vera e propria dichiarazione di intenti sulla nuova Jeep Grand Cherokee 2017. Che è pensata proprio per essere un modello “globale”.

Nuova Jeep Grand Cherokee 2017

In attesa dell’arrivo della nuova Jeep Compass, previsto tra qualche mese, l’iconico large Suv italo-americano si rinnova, arricchendo la sua gamma e diventando ancora più aggressivo, ma allo stesso tempo mantenendo il suo dna da vera fuoristrada. Una fuoristrada che, però, sa dire la sua anche on-road.  Lo abbiamo sperimentato in prima persona ieri e oggi, testando la vettura tanto in percorsi tradizionali (città e autostrada), quanto in percorsi impervi.

TRE ANIME E UN LOOK SPORTIVO

La nuova Jeep Grand Cherokee 2017 arriva in concomitanza con il 25esimo anniversario del modello e si presenta con tre diverse anime. Al top di gamma Summit (elegante e hi-tech), si affianca infatti l’inedito allestimento Trailhawk e il super-performante SRT. Il primo vuole esaltare le capacità 4×4 tipiche del marchio, con configurazioni specifiche per la guida off-road, il secondo esprime sportività e potenza grazie a un mostruoso motore V8 HEMI 6.4 litri da 468 Cv.

Queste declinazioni estreme, però, non inficeranno sull’orientamento flotte del modello: il Gruppo FCA, infatti prevede che all’incirca il 40% delle vendite della nuova Jeep Grand Cherokee 2017 sarà destinato proprio alle aziende, in prevalenza agli user chooser. Nel cuore dell’offerta fleet, come in passato, ci sarà l’allestimento Overland (che, di base, presenta molti degli equipaggiamenti della versione Summit). Restano anche gli entry level Laredo e Limited. In totale, dunque, sei allestimenti. Tutti con un look particolarmente aggressivo, visto che, rispetto alla precedente generazione, il frontale si evolve, specie nella parte inferiore del paraurti, che sfoggia nuovi fari fendinebbia, e nella nuova griglia a sette feritoie.

VIDEO: LA NUOVA JEEP GRAND CHEROKEE 2017

APPROFONDISCI 

MOTORI E CAMBIO DELLA NUOVA JEEP GRAND CHEROKEE 2017

Le flotte aziendali, che nel corso dell’anno vedranno arricchirsi la gamma del Gruppo FCA anche con l’arrivo del nuovo Alfa Romeo Stelvio, avranno a disposizione quattro motorizzazioni, tutte abbinate al comfort del cambio automatico a 8 marce: la scelta della clientela corporate cadrà, nella maggior parte dei casi, sul diesel 3.0 V6 a iniezione diretta elettronica Common Rail Multijet II, declinato nelle potenze da 190 Cv e 250 Cv. Ci sono poi i propulsori benzina V6 Pentastar 3.6 litri da 286 Cv, V8 5.7 litri da 352 Cv (disponibile solo su Summit) e il già citato 6.4 litri da 468 Cv (esclusivo della SRT).

Il listino prezzi parte dai 56.200 euro della 3.0 diesel 190 Cv Laredo, mentre la Overland, abbinata al 3.0 diesel da 250 Cv, costa 71.200 euro. E’ disponibile, in promozione, un’offerta di leasing finanziario Be-Lease, sempre sulla 3.0 diesel 190 Cv Laredo, con canoni da 499 euro al mese.

Nuova Jeep Grand Cherokee 2017 Trailhawk
La nuova Grand Cherokee in allestimento Trailhawk

TRAILHAWK, SUMMIT E SRT

Sono i dettagli a distinguere i tre allestimenti della nuova Jeep Grand Cherokee 2017 che abbiamo testato in terra tedesca. Il Trailhawk è caratterizzato da un’inedita fascia anteriore, dalla decalcomania antiriflesso sul cofano, da piastre sottoscocca di protezione e da pneumatici Goodyear Adventure da 18″ con rinforzo in Kevlar di serie per la guida fuoristrada. All’interno, invece, spiccano rivestimenti di colore nero e sedili in pelle con inserti scamosciati e cuciture a vista in rosso. Un’esclusività confermata dal sistema Uconnect touchscreen da 8,4″ con navigatore e le cosiddette “Off-road pages”, aggiornate per consentire di tenere sotto controllo i parametri off-road della vettura.

L’SRT, invece, si presenta con un biglietto da visita invidiabile, quello della Jeep con le migliori prestazioni di sempre. E si caratterizza per una nuova fascia anteriore più aggressiva, l’impianto frenante Brembo e inediti fari fendinebbia a Led. Il Summit, infine, si caratterizza per aggiornamenti sul fascione anteriore, sulla griglia frontale e sui fari fendinebbia (a Led), oltre che per i nuovi cerchi in lega da 20″. In termini di comfort, poi, una chicca è l’impianto audio surround Harman Kardon con diciannove altoparlanti e una potenza  complessiva di 825 watt. Perchè in viaggio anche l’orecchio, in fondo, vuole la sua parte…

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia