Toyota, le 10 verità sulle auto ibride

Soddisfazione dei clienti per i consumi, minori emissioni, più reputazione, loyalty, qualità, durata, affidabilità, valore residuo usato più alto e minor consumo dell’impianto frenante: sono alcune delle caratteristiche delle auto ibride. A dominare le classifiche, sul mercato, è Toyota.

Le auto ibride Toyota si confermano ai vertici del mercato, per quanto riguarda le immatricolazioni. Toyota Yaris, Toyota C-HR, Toyota RAV4 e Toyota Auris dominano la classifica.

Toyota C-HR ibrida

Dal punto di vista delle soluzioni tecnologiche, a ottobre il mercato ha registrato una quota di motorizzazioni ibride totali (elettrico-benzina) pari al 5,9% di market share (+40% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, fonte Dataforce). La tecnologia sulla quale Toyota ha investito da oltre 20 anni continua a mietere successi, risultando l’alimentazione con la crescita più elevata nel 2018 e con una quota che si è triplicata dal 2015 ad oggi.

Approfondisci: le novità di Toyota e Lexus al Salone di Parigi 2018

10 VERITÀ SULLE AUTO IBRIDE 

Toyota consolida la sua leadership, con il 71% del mercato elettrificato, incontrando le esigenze di un automobilista sempre più attento a soluzioni tecnologiche avanzate e compatibili con una mobilità sostenibile.

Costo tagliando Toyota ibrida

In un contesto di mercato in forte evoluzione, il risultato sottolinea come sempre più clienti apprezzano i vantaggi della tecnologia Full Hybrid Electric di Toyota, che massimizza l’efficienza, abbinando il piacere di guida e le prestazioni a bassi consumi ed emissioni, senza limitazioni.

Secondo Toyota, le auto ibride garantiscono tanti vantaggi. Ecco le 10 verità:

  • La tecnologia hybrid electric è la scelta inevitabile
  • L’innovazione tecnologica come ragione d’acquisto
  • Soddisfazione dei clienti per i consumi
  • Minori emissioni, più reputazione
  • Loyalty
  • Le verità del Pay per drive
  • Valore residuo usato più alto
  • Qualità, durata, affidabilità
  • Minor consumo dell’impianto frenante
  • Customer retention

Lancio nuova Toyota Rav4 motorizzazioni ibride

“Con le auto ibride Toyota si viaggia in elettrico per il 50% in città e per il 40% fuori, dati certificati da uno studio Enea”, afferma Massimiliano Loconzolo, Fleet&Used Senior Manager Toyota Italia. “Le auto ibride, inoltre, hanno una difettosità del 50% in meno rispetto a un’auto convenzionale”.

Secondo i dati della casa, circa il 30% dell’energia utilizzata dal sistema ibrido è prodotta dalla frenata rigenerativa. La durata dell’impianto frenante delle auto ibride è maggiore del 50% in confronto a quelle tradizionali. Senza dimenticare il valore residuo garantito. La Toyota Yaris, per esempio, vanta un VR pari al 43% in Italia.

Leggi anche: Toyota e Lexus, cresce la gamma ibrida per le flotte aziendali

PIANO D’ATTACCO

Per continuare a garantire la massima accessibilità e la totale tranquillità in fase di possesso a tutti i clienti che decidono di passare alle soluzioni ibrido-elettriche anche a novembre Toyota conferma:

  • Prezzi accessibili, allineati a quelli delle auto convenzionali grazie agli Hybrid bonus (il contributo di Toyota e della rete dei concessionari, da 4.500 euro a 7.000 euro, per favorire la transizione verso una mobilità sempre più sostenibile)
  • Costi di manutenzione allineati alle tecnologie convenzionali e trasparenti, grazie alle tabelle “prezzi chiari”, consultabili sul sito della Casa e in concessionaria
  • Libertà di restituire l’auto in qualsiasi momento, grazie a formule di acquisto innovative come il Pay per drive
  • 10 anni di garanzia su tutte le componenti dell’auto ibrida, sia elettriche sia meccaniche, grazie al programma Hybrid service, la garanzia commerciale rinnovabile ogni anno se il cliente effettua regolarmente la manutenzione rivolgendosi alla rete ufficiale Toyota e affidandosi a un team di tecnici qualificati per garantire il massimo livello di efficienza del veicolo.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia