27 Luglio 2020

Le 12 auto che consumano meno nel 2020 [FOTO] (2)

Quali sono le auto che consumano meno? I dati dichiarati dalle Case disegnano una classifica variegata per tipologie di alimentazione, tra diesel, ibrido e metano

OPEL ASTRA 

Opel Astra Salone di Francoforte 2019

Al quarto posto della graduatoria si piazza Opel Astra, a beneficiare di un restyling (scopri le novità introdotte)che ha inciso soprattutto sull’offerta di motorizzazioni. Al debutto, infatti, Astra 1.5 CDTi, un tre cilindri turbodiesel da 105 cavalli e 260 Nm, che consente di limitare i consumi in 3,4 lt/100 km nel misto, valore che diventa di appena 4 litri nella simulazione del ciclo urbano. Stesso motore ma livello di potenza. Da 122 cavalli per chi cerca un po’ di brio extra, a consumi di fatto invariati (Astra 105 cv – Velocità massima: 200 km/h; 0-100 km/h: 10”6; Co2: 90 g/km).

HONDA CIVIC

Nel “gruppo” delle 3,4 litri per 100 km si inserisce anche Honda Civic con il solidissimo e prestazionale 1.6 litri i-DTEC. Con 120 cavalli e 300 Nm di coppia ha numeri adeguati a una proposta compatta dalle dimensioni generose e si accontenta di 3,6 lt/100 km nel ciclo urbano. (Velocità massima: 206 km/h; 0-100 km/h: 9”8; Co2: 9o g/km). 

KIA NIRO IBRIDA

Consumi Kia Niro ibrida

In casa Hyundai-Kia l’esplorazione delle alimentazioni alternative batte tutte le opzioni. La strada del full hybrid percorsa con Kia Niro – crossover disponibile anche in versione ibrida plug-in nonché elettrica – ripaga con percorrenze molto interessanti.

Il sistema si compone di un motore termico benzina da 1.6 litri, aspirato, con il supporto della componente elettrica, per una potenza complessiva di 141 cavalli e 265 Nm di coppia motrice, già a 1.000 giri/min. 

Dotato di cambio doppia frizione 6 marce, Niro ibrida consuma solo 3,4 litri/100 km, dato misto al quale sommare i 3,6 litri/100 km della prova in extraurbano e i 3,4 litri in urbano.

Prestazioni anche in questo caso soft, l’accelerazione è adeguata, da 0 a 100 km/h passa in 11″5 e raggiunge i 162 km/h di velocità massima. 

Le emissioni di Co2 risultanti dai consumi sono pari a 79 g/km.

Leggi anche: Il test di Kia Niro ibrida plug-in

TOYOTA COROLLA

Consumi Toyota Corolla ibrida

Conferma un motore benzina vincente nel confronto con il diesel se l’abbinata è con l’elettrico, ovvero, in forma di full hybrid, Toyota Corolla. Il sistema con motore termico 1.8 litri a ciclo Atkinson più motore elettrico è il medesimo utilizzata da Toyota Prius berlina 5 posti.

Una seconda opzione, più potente, con motore benzina 2 litri e sistema da 180 cavalli completa l’offerta ibrida. La Corolla da 122 cavalli e 142 Nm – valori comuni a Prius – vanta un’accelerazione in 10″9 sullo zero-cento orari, adeguata per la tipologia d’auto, con una velocità massima di 180 km/h.

Ripaga, però, soprattutto nelle percorrenze. Solo 3,4 litri/100 km nel ciclo misto, consumo che diventa di 3,3 litri/100 km nel dato extraurbano e di 3,5 litri/100 km nella marcia in città.

Le emissioni di Co2 sono di 76 g/km, dove Prius 5 porte dichiara un dato di 85 g/km e risulta leggermente più “assetata” con 3,9 litri/100 km nel ciclo extraurbano (3,5 litri/100 km il valore combinato). 

Approfondisci: La prova su strada di Toyota Corolla Hybrid

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia