Le 5 auto ibride plug-in più economiche, sotto i 40.000 euro [FOTO]

Le auto ibride plug-in sono campionesse di efficienza, in termini di consumi e di emissioni., anche se i listini mediamente sono ancora alti,nel confronto con le auto termiche. Abbiamo però individuato le 5 ibride ricaricabili più economiche, con prezzi sotto i 40.000 euro. Vediamo quali sono.

Le potremmo definire “auto alla spina”. Le 5 auto ibride plug-in più economiche del mercato, però, sono soprattutto “mosche bianche” all’interno del mercato delle quattro ruote attuale. E i prezzi, dal mese scorso, si sono ulteriormente abbassati grazie al provvedimento dell’ecobonus (scopri qui cosa ne pensano i Fleet Manager)

Stiamo parlando di modelli che stanno “spingendo verso l’alto” il trend delle auto ibride: in generale, infatti, nei primi quattro mesi del 2019 le ibride sono cresciute del 33% e, analizzando solo le auto ibride plug-in, ad aprile queste ultime sono cresciute di quasi il 200%. Basti pensare che sono state ben 540 le ibride ricaricabili vendute nell’ultimo mese (dati Anfia). 

auto ibride plug-in

Aldilà dell’ecobonus, le vetture che prendiamo in considerazione in queste pagine non presentano le risapute problematiche legate all’autonomia delle auto elettriche (scopri quali sono i modelli con maggiore autonomia) e il loro prezzo di listino è inferiore a 40.000 euro. Una cifra ancora elevata, ma che, rispetto alla media di mercato, è decisamente più conveniente. Ecco perchè è interessante scoprire la classifica delle auto ibride plug-in più economiche.

Approfondisci: colonnine di ricarica in autostrada: quali sono i progetti?

LE 5 AUTO IBRIDE PLUG-IN PIÙ ECONOMICHE DEL MERCATO

5) MINI COUNTRYMAN PLUG-IN HYBRID

Nella classifica delle auto ibride plug-in più economiche del mercato non poteva mancare lei, la Mini. Stiamo parlando della Mini Countryman Plug-in Hybrid – modello di successo nelle flotte aziendali -, caratterizzata da un motore benzina da 136 CV e un motore elettrico da 88 CV.

Mini Countryman ibrida

Si tratta del primo modello del marchio premium britannico equipaggiato con un propulsore ibrido plug-in che apre la possibilità di vivere una mobilità esclusivamente elettrica. Il compito di assicurare un’efficiente spinta lo assolvono insieme un motore tre cilindri a benzina e un motore elettrico sincrono. La potenza complessiva è di 224 CV.

L‘autonomia in pura modalità elettrica supera i 40 chilometri, mentre il prezzo di listino parte da 39.300 euro, cifra alla quale va aggiunto l’ecobonus (1.500 euro senza rottamazione e 2.500 euro con rottamazione), visto che le emissioni sono di 55 g/km. I consumi si attestano attorno ai 2,4 litri/100 km. Siamo quindi di fronte a una piccola premium ricaricabile, particolarmente adatta per la guida in città.

Leggi Anche: presto in arrivo anche la Mini elettrica!

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia