I 5 consigli per aumentare l’autonomia dell’auto elettrica

L’autonomia dell’auto elettrica, spesso, è un tasto dolente. Quando si parla del perché le auto a zero emissioni stentano a decollare in Italia, le due risposte più gettonate sono: mancano le infrastrutture di ricarica e i chilometri che si possono percorrere con un pieno di energia sono ancora troppo pochi.

autonomia auto elettrica consigli aumentarla

Le autonomie dichiarate stanno gradualmente aumentando, è vero, ma è altrettanto vero, dicono i driver, che se si spinge un po’ di più sull’acceleratore, oppure se si utilizza l’aria condizionata d’estate, il pieno si prosciuga tuttora troppo in fretta. Proprio questo è il punto su cui vogliamo soffermarci: lo stile di guida e i comportamenti al volante, che incidono, e parecchio, sull’autonomia dell’auto elettrica.

Approfondisci: cosa pensano i Fleet Manager dello sviluppo futuro degli EV in azienda?

Ovvio, il driver non può ricaricare da solo la vettura, ma ci sono piccoli accorgimenti che si possono adottare per far rendere al massimo la batteria del proprio veicolo a zero emissioni. Ecco, quindi, i 5 consigli di guida per aumentare l’autonomia dell’auto elettrica.

5 CONSIGLI PER AUMENTARE L’AUTONOMIA DELL’AUTO ELETTRICA

1) USARE I SEDILI RISCALDABILI O RINFRESCANTI

Quando si parla di autonomia dell’auto elettrica, spesso si tira in ballo il ruolo decisivo (e negativo) dell’impianto di condizionamento. Basta accendere il riscaldamento d’inverno e l’aria condizionata d’estate per ridurre drasticamente la quantità residua di batteria.

sedili riscaldabili autonomia auto elettrica

Cosa si può fare allora? Parecchie auto elettriche, oggi, sono dotate di sedili riscaldabili o rinfescanti, funzionalità che si attivano schiacciando un bottone sulla plancia. Se si utilizzano quelli, il climatizzatore, che effettivamente influisce sull’autonomia, può essere centellinato con maggiore parsimonia.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia