Accordo Toyota Mazda sulle auto elettrificate: si aggiunge anche Denso

Denso partecipa all’accordo Mazda-Toyota sull’elettrico


La novità più importante sul fronte dell‘accordo Toyota Mazda è racchiuso nel nome di una compagnia appena istituita, EV C.A. Spirit, che conta, oltre alle due Case costruttrici nipponiche, su un ulteriore soggetto, Denso Corporation (fornitore nel campo delle tecnologie elettroniche).

La ripartizione azionaria comunicata vede al momento la Casa delle Tre Ellissi al 90% mentre le connazionali con una quota paritaria ciascuna del 5%.

Toyota C-HR al Fleet manager on the road

Leggi anche: La fine del rapporto tra Toyota e Tesla

LO SCHELETRO DI BASE PER I VEICOLI ELETTRICI

EV C.A. Spirit potrà contare sull’apporto fornito da ingegneri provenienti da tutti e tre gli attori coinvolti, che si impegneranno a implementare, in chiave sinergica, progetti di sviluppo sul piano tecnologico, con particolare riguardo all’architrave che sorregge e accompagna i veicoli elettrici.

Più nello specifico, i compiti assegnati al team al lavoro in EV C.A. Spirit possono essere sintetizzati come segue:

  1. ricerca e organizzazione dei componenti strutturali di un electric vehicle in base alle loro specifiche caratteristiche;
  2. definizione di una cosiddetta “architettura comune”, intesa come individuazione di componenti applicabili su tutti i veicoli a batteria, al di là della loro classificazione e comunque sempre egualmente differenziati da brand a brand;
  3. (una volta che si sia provveduto all’installazione degli elementi di cui al punto 1) verifica dei componenti di bordo e analisi delle performance da questi ottenute in virtù dell’aderenza ai precedenti punti;
  4. esame dei risultati, con riferimento, da un lato, a ciascun singolo componente del veicolo elettrico e, dall’altro, a ogni tipo di mezzo che presenti evidenza della cosiddetta “architettura comune”.

DALLE MICRO-CAR AI COMMERCIALI LEGGERI

Un asse chiave dell’intesa tra le due Case costruttrici giapponesi, raggiunta dopo due anni di incontri – dapprima esplorativi, quindi dedicati alla definizione delle linee-cardine della collaborazione -, riguarderà, appunto, lo sviluppo comune di veicoli elettrici, ibridi e a idrogeno.

Leggi anche: Nuove auto elettriche, spazio a Toyota e Maserati (Gruppo FCA) 

Un impegno legato alla politica di riduzione a livello mondiale dei gas a effetto serra, cadenzato da continue normative nazionali concernenti la quota tassativa di electric vehicle all’interno dell’offerta dell’industria automotive.

Toyota al Salone di Francoforte 2017 presenta il concept C-HR HY-POWER

Toyota, Mazda e Denso prevedono di svilupparne insieme di ogni tipo e segmento: dalle micro-car alle vetture passeggeri, ai Suv e agli Light Commercial Vehicle (LCV).

A contraddistinguere l’accordo di cui sopra vi è però la volontà, da parte dei tre soggetti coinvolti, di non rinchiudersi al proprio interno, ma di consentire la partecipazione in EV C.A. Spirit ad altri OEM e fornitori.

Related Posts

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*