12 Novembre 2020

ALD svela il suo piano per il 2025: obiettivo 2.3 milioni di contratti e -40% di emissioni

Tim Albertsen, Ceo di Ald, ha presentato “Move 2025”, che offre una panoramica dettagliata delle ambizioni strategiche del colosso del noleggio.

ALD ha rivelato il suo piano strategico globale da qui al 2025. Saranno 5 anni di ambiziosi risultati da raggiungere: dagli 1,8 milioni di contratti del 2019 l’obiettivo è arrivare a 2,3 milioni nel 2025. Ald moveMa i progetti di ALD Automotive riguardano anche la riduzione delle emissioni: le emissioni della flotta ALD dovranno calare del 40% in questi 5 anni. In questo giocherà un ruolo cruciale l’elettrificazione.

ALD MOVE 2025

“Con il suo nuovo piano strategico, ALD si posiziona al cuore del mondo in evoluzione della mobilità e si rafforza per diventare un provider di mobilità sostenibile e integrata, oltre che il leader globale nel suo campo”, annuncia il Ceo Tim Albertsen.

Il piano si articola su 4 pilastri:

  1. I clienti: essere riconosciuti come il provider di mobilità più innovativo, attraverso la digitalizzazione, la customizzazione, la flessibilità delle proposte e l’esperienza del cliente
  2. La crescita: diventare leader globale in soluzioni sostenibili di mobilità, estendendo la copertura geografica e ampliando le proprie partnership e acquisizioni
  3. Responsabilità sociale, al cuore del modello di business
  4. Performance: generare valore in tutto il ciclo economico

2.3 MILIONI DI CONTRATTI

Ald opera in quattro segmenti di mercato: multinazionali e grandi aziende, Pmi e privati. ALD, leader in Europa, vuole espandersi in Asia e operare in 50 diversi Paesi. L’obiettivo dichiarato è arrivare ai 2,3 milioni di contratti nel 2025, calcolando sia il canale diretto sia – specialmente – quello indiretto.

Crescita del noleggio privato e dell’usato

In particolare, ALD punta molto sulla crescita del noleggio ai privati e sulle nuove formule di noleggio flessibile (ALD Flex, ALD Move), con un tasso annuo di crescita composto del 15% dal 2019 al 2025.

Leggi anche: Arriva ALD Flex, il noleggio senza il lungo termine

ALD punta anche sul noleggio dell’usato, un trend in ascesa, che raggiungerà le 125.000 unità nel 2025.

Investire nel digitale

ALD investe nella digitalizzazione: nei prossimi 5 anni, la percentuale di investimento in questo campo passerà dal 20 al 23% delle spese operative.

ALLUNGARE IL CICLO DI VITA DEL NOLEGGIO

Move 2025 vuole cambiare il modello di business di ALD in uno in cui i veicoli saranno noleggiati più a lungo, in alcuni casi per tutto il loro ciclo di vita. Passare da un primo noleggio, a un ri-noleggio dei veicoli usati, al car sharing e al remarketing aiuta anche a diminuire i rischi legati all’andamento dei valori residui.

Leggi anche: Arriva in Italia ALD Carmarket, per il remarketing B2B di qualità

ALD prevede che entro il 2025 il 30% dei sui veicoli usati verranno venduti o noleggiati al mercato retail tramite lo strumento Used Car Lease (125.000 veicoli). Per questo in 25 Paesi saranno implementata piattaforme digitali ad hoc, oltre che a una rete fisica di showroom.

LA SVOLTA ELETTRICA

Come leader nell’elettrificazione, ALD è nella migliore posizione per aiutare i clienti nell’elettrificazione della flotta. L’obiettivo è semplificare e rendere accessibile la mobilità elettrica attraverso l’istallazione di  colonnine domestiche, sul luogo di lavoro, con charging cards e offrendo la possibilità di scambiare un EV con un veicolo a combustione quando serve.

In numeri questo si traduce così:

  • Il 30% di nuovi contratti saranno EV nel 2025
  • Il 50% dei nuovi contratti saranno BEV entro il 2030
  • Dal 2019 al 2025 le emissioni di ALD caleranno del 40%

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia