6 dicembre 2018

Andrea Castronovo: “Tutti i progetti di Alphabet per il 2019”

Abbiamo intervistato Andrea Castronovo, presidente e amministratore delegato di Alphabet, che spiega i numerosi progetti dell'azienda per il 2019.

Andrea Castronovo è da febbraio presidente e amministratore delegato di Alphabet Italia. Lo abbiamo incontrato per scoprire progetti e obiettivi della sua azienda.

“Il 2018 si presenta come un anno a due velocità per il mercato del noleggio a lungo termine: prima della pausa estiva, crescita solida a doppia cifra, seguita da un forte rallentamento negli ultimi mesi, che porta la crescita su base annuale ad un timido 4% a fine ottobre”.

Un quadro all’interno del quale la società di noleggio ha ottenuto ottime performance. “In questo contesto, Alphabet ha sempre espresso tassi di crescita ben più alti del mercato e contiamo di chiudere l’anno con un incremento rispetto al 2017 oltre il doppio rispetto alla crescita del mercato”.

Approfondisci: il servizio della società per abbassare le emissioni

ALPHABET: LE STRATEGIE PER IL 2019

“Un punto di orgoglio per noi è aver realizzato la crescita mantenendo alti standard di attenzione e servizio al cliente: i dati che costantemente monitoriamo confermano che Alphabet è leader nella soddisfazione cliente, e questa è per noi la miglior garanzia per la nostra crescita futura”. Sono questi dunque i punti di partenza per il prossimo futuro.

Andrea Castronovo è il nuovo CEO di Alphabet Italia

“Qualità del servizio al cliente, innovazione tecnologica, ma anche motorizzazioni elettriche e mobilità condivisa sono da sempre nel nostro focus e continueranno ad esserlo anche nel 2019, con alcune novità”.

OBIETTIVI 2019

“Per 2019 abbiamo importanti progetti di crescita, già pronti, in quanto preparati nel 2018 e che vedranno la luce nel corso del prossimo anno. Il nostro obiettivo è continuare a soddisfare la crescente esigenza di mobilità dei nostri clienti promuovendo una gestione a 360 gradi della Business Mobility, attraverso un’offerta completa di prodotti e servizi innovativi” spiega Castronovo.

“Siamo passati dal concetto di vettura che supporta la mobilità dei driver, sia nella modalità tradizionale che con gli sviluppi smart e digital, a soluzioni avanzate di mobilità con l‘auto as a service”.

NUOVI SERVIZI

Alphabet punta a una vera e propria evoluzione del’offerta. “In Italia, con i nostri attuali servizi AlphaCity, AlphaDrive e AphaElectric, riteniamo di poter coprire la maggior parte delle esigenze di mobilità dei nostri clienti”.

“Tuttavia nei prossimi anni, grazie a un’offerta completa di servizi innovativi, personalizzabili e flessibili, puntiamo a gestire l‘intera esperienza di mobilità del customer/user, andando oltre il concetto di spostamento: parliamo di una vera e propria evoluzione del settore verso una gestione a 360° della mobilità”.

ALPHAELECTRIC

“Abbiamo scelto di percorrere insieme ai nostri clienti la strada verso una mobilità autenticamente virtuosa e sostenibile, proponendo metodi efficaci per evitare, ridurre e compensare le emissioni di CO2 delle flotte“.

oleggio auto Alphabet AlphaElectric riduzione emissioni

“Si tratta di vere e proprie soluzioni avanzate di mobilità, come AlphaElectric, che ci permette di supportare driver e Fleet Manager partendo da un’analisi del potenziale di elettrificazione (Mobilty Consulting Tool) che individua in modo estremamente rigoroso, in base all’effettivo mobility pattern di ogni singolo utilizzatore, quali veicoli della flotta possono essere sostituiti con veicoli elettrici, quali soluzioni di ricarica possono essere adottate e quali servizi di eMobility possono accompagnare al meglio l’azienda in un cammino di eco-sostenibilità”.

ALPHACITY

“Con oltre 21.000 utenti attivi in 8 mercati AlphaCity si conferma uno dei prodotti più apprezzati tra quelli presenti nel portafoglio di Alphabet. Ad oggi il portale AlphaCity conta oltre 700 iscritti per un totale di più di 600.000 km percorsi” spiega Castronovo.

Leggi anche: AlphaCity diventa multimarca

“AlphaCity non è una semplice formula di Corporate Car Sharing, bensì una nuova idea di mobilità divenuta in breve tempo – il primo lancio sul mercato data 2011 – una case history di successo. E’ la risposta ideale alle esigenze di mobilità di imprese, aziende e professionisti. Gli utenti di AlphaCity possono scegliere tra diversi modelli, BMW/MINI e di tutte le altre marche senza alcun limite per quanto riguarda il segmento (dalle citycar, utilissime per chi deve muoversi in situazioni di traffico spesso congestionato, fino alle vetture premium, senza dimenticare né i veicoli commerciali leggeri, né quelli elettrici), per costruire flotte in grado di sostenere al meglio il business aziendale”.

AlphaCity corporate car sharing Alphabet lotta emissioni

VEICOLI COMMERCIALI

“Alphabet ha scelto di rispondere alle richieste del mercato nel settore degli LCV creando un solido network di partner che gli permettono di fornire veicoli con un’elevata capacità di personalizzazione” sottolinea ancora Castronovo.

Video: scopri come va il noleggio dei veicoli commerciali

“Al fine di garantire un basso time to market, abbiamo definito una strutturata metodologia di selezione e pre-approvazione dei fornitori di allestimenti speciali per veicoli commerciali, rispondendo con precisione, puntualità ed estrema flessibilità alle esigenze del mondo del lavoro. Dalle furgonature, alle celle frigorifere e ai cassoni ribaltabili, Alphabet vanta un’articolata e connessa filiera che sviluppa sinergie con altre realtà imprenditoriali, come professionisti commerciali, produttori di veicoli e allestimenti, tecnici e indotto della manutenzione”.

Punta di diamante dell’azienda, in particolare, sono i veicoli commerciali elettrici (eLCV). “Grazie ad accordi con le Case e alla possibilità di trasformare e allestire i veicoli commerciali elettrici in base alle specifiche esigenze dei clienti, Alphabet è in grado di dotare le flotte di aziende nazionali e internazionali di van e furgoni, impiegati soprattutto per le consegne ‘green’ nelle aree urbane” conclude Castronovo.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia