15 Dicembre 2020

Marco Girelli (Alphabet): “Flessibilità e digitalizzazione per lo Small Business“

Il settore retail - pmi, professionisti e privati - è stato messo a dura prova dall’avvento del Covid. Quali soluzioni è in grado di proporre il settore del noleggio a lungo termine per soddisfare le nuove esigenze? Lo abbiamo chiesto a Marco Girelli, sales & marketing director di Alphabet Italia.

Il noleggio a lungo termine, senza dubbio, sta cambiando pelle. Dopo l’avvento del Covid sta diventando sempre più flessibile e digitale per rispondere alle nuove esigenze dei clienti, soprattutto il cosiddetto Small Business – professionisti e pmi -, al quale si stanno aggiungendo sempre più anche i privati.

Un tema, quest’ultimo, di stretta attualità, che abbiamo affrontato con Marco Girelli, sales & marketing director di Alphabet Italia. La società del Gruppo BMW punta sempre più sulla clientela retail e la sua strategia prevede proprio il potenziamento continuo dei touch point digitali e delle formule flessibili.

Approfondisci: il futuro della mobilità secondo la vision di Alphabet 

NUOVE SOLUZIONI PER LO SMALL BUSINESS – FLEET TALKS ep. 32

COME SONO CAMBIATE LE RICHIESTE DEI CLIENTI

“Sicuramente il cosiddetto Small Business, colonna portante dell’economia italiana, ha maggiormente risentito della congiuntura, dato che si tratta di realtà spesso impegnate nel terziario e nel campo del turismo e del leisure – spiega Girelli – Per fortuna, c’è anche il rovescio della medaglia, perché la velocità di adattamento di queste piccole realtà ha portato allo sviluppo di opportunità. Un esempio su tutti è il boom delle consegne a domicilio, che ha generato una forte crescita della domanda di veicoli commerciali leggeri, anche con soluzioni flessibili per fronteggiare un temporaneo incremento di attività”.

Certamente, il Covid ha creato una maggiore propensione alla mobilità individuale, ad una riduzione forzata delle percorrenze e al ricorso allo smart working, a causa delle restrizioni governative. Tutto questo, in molti casi, ha portato, prosegue Girelli, “alla richiesta di modifica delle condizioni base, durata e km, dei contratti in essere e a un diffuso atteggiamento di posticipo delle decisioni”.

Alphabet nuova mobilita

Alphabet, che da sempre mette al centro il cliente, si è mossa fin da subito per rispondere alle nuove esigenze attraverso il potenziamento dei canali e dei touch point digitali, lo sviluppo di prodotti esistenti, come ad esempio il noleggio a breve e medio termine, e il lancio di nuovi servizi volti a garantire una maggiore flessibilità contrattuale e la maggior sicurezza sanitaria possibile, garantita dai servizi di igienizzazione che abbiamo introdotto nei nostri standard”.

Leggi anche: ecco come sta cambiando la mobilità nelle aziende

FLESSIBILITÀ E DIGITALIZZAZIONE, LE PAROLE D’ORDINE

Dunque, le parole d’ordine principali per il noleggio a lungo termine, in questo momento, sono flessibilità e digitalizzazione. “La digitalizzazione dei processi è un trend già in corso da anni e che ha subito solo un’accelerazione in questa situazione di emergenza” osserva Girelli.

Nel caso di Alphabet, la digitalizzazione dei servizi si è concretizzata con l’introduzione dei tablet nei centri di assistenza e con il potenziamento continuo della app Alphabet Mobility Services, che ha superato quota 16.000 utenti e 2 milioni di interazioni e, spiega ancora il manager, “permette a driver e Fleet Manager di risparmiare tempo ed energie. Facilità d’uso, informazione, interattività, trasparenza e attenzione al cliente – veicoliamo alcune survey attraverso Alphabet Mobility Services per individuare bisogni specifici dei singoli utenti – sono le caratteristiche uniche di questa app”.

Funzioni app Alphabet Mobility Services

Passando al tema della flessibilità, illustra Girelli, “il new normal ha cambiato il nostro modo di lavorare e la mobilità e ritengo questo cambiamento irreversibile”. Un cambiamento che Alphabet ha interpretato attraverso due prodotti ad hoc, Alphabet Care – Zero Pensieri, una soluzione che consente al cliente di richiedere, a seguito di determinati eventi che impattano sulla sua vita, come la perdita del posto di lavoro o la nascita di un figlio, l’estinzione anticipata del contratto senza penali, e AlphaRent, il noleggio a breve e medio termine.

LE POTENZIALITÀ DI SMALL BUSINESS E PRIVATI

In vista del 2021, Alphabet punta molto sul canale dello Small Business e sulla frontiera dei privati. Una strategia che richiede anche una spiccata attenzione verso i rischi di insolvenze che potrebbero verificarsi. “Grazie al nostro ufficio crediti – spiega il sales & marketing director di Alphabet Italia – siamo molto bravi nella selezione iniziale della clientela, e questo ci sta portando ad ottenere grandi risultati, perché ci consente di allacciare nuove relazioni. In questa fase, tutto sommato, non riscontriamo particolari problemi di insolvenze e siamo fiduciosi di poter proseguire sulla strada intrapresa, anche perché stiamo introducendo nuove forme di pagamento, come ad esempio quella tramite carta di credito, che da un lato sono più interessanti per il cliente e dall’altro forniscono a noi maggiori garanzie”.

Per quanto riguarda i privati, “è evidente da alcuni anni una tendenza al passaggio da proprietà a utilizzo, che nel settore automotive ha subito una accelerazione con la pandemia che ha portato ad una crescente richiesta di soluzioni di mobilità individuale. Il noleggio ai privati nasce dal desiderio del cliente di ottenere semplicità e trasparenza nella gestione e costi prevedibili per fronteggiare l’imprevedibilità dei tempi moderni e poter contare su una mobilità sicura dal punto di vista sanitario. Il target dei privati per noi è una sfida interessante, perché il noleggio, come sappiamo, nasce storicamente per dare una risposta alle esigenze di business”.

AlphaRent noleggio medio termine Alphabet

“Alphabet si è sempre distinta per aver sempre concentrato la propria attività su soluzioni di mobilità personalizzate per soddisfare le esigenze del singolo utilizzatore, in grado di rispondere alle richieste dell’azienda ma mettendo al centro della sua attenzione il driver come cliente finale, esattamente come si deve fare per un cliente privato. L’offerta retail e il private lease sono il naturale sviluppo di una expertise perfezionata negli anni e le componenti di servizio da noi studiate mettono al centro il driver non solo l’auto o l’azienda e quindi sono perfette per soddisfare le esigenze anche del cliente privato. Il noleggio è una risposta per tutti? Probabilmente no, ma di certo lo è per una fetta crescente della popolazione, per questo, proponiamo un concetto di mobilità interamente nuovo, che mette al centro dell’attenzione il cliente attraverso un rapporto trasparente e diretto e il nostro motto ‘Alphabet, il noleggio che ti semplifica la vita’ esprime proprio la volontà di posizionarci in modo chiaro ed efficace con offerte su misura al servizio del cliente” conclude Girelli.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia