Alpine A110S affila gli artigli, rivisti assetto e motore

Sostanziale incremento di potenza del turbo benzina 1.8 litri, accompagnato da modifiche alle sospensioni. La S è già ordinabile, il prossimo autunno nelle concessionarie

La lettera della sportività finisce su Alpine A110. Diventa Alpine A110S ed è un’integrazione che riassume gli sviluppi apportati a una coupé già molto interessante, candidata Auto dell’anno 2019 e modello del ritorno su strada di un marchio che ha legato la propria identità alle corse.

ALPINE A110S

Alpine A110S

Esteriormente non è un caso che cambi marginalmente. Sì, i dettagli in fibra di carbonio segnano una prima differenza, la tinta carrozzeria grigio Torresse sarà un optional esclusivo, confermata la possibilità di dotarla dei cerchi in lega da 18 pollici Fuchs, forgiati, alternativi al disegno GT Race di sere.

SCHEDA TECNICA DI ALPINE A110S

Gli interventi di maggior rilievo sono sul motore e l’assetto. Alpine A110S sviluppa il motore turbo benzina da 1.8 litri per estrarre 40 cavalli in più, a valori di coppia immutati: 320 Nm, pronti già a 2.000 giri/min e costanti fino ai 6.400 giri/min.

Arriva a 292 cavalli grazie all’incremento della pressione di sovralimentazione, turbocompressore che opera a 0,4 bar in più. Il rapporto peso-potenza, così, passa dai 4,3 kg/cv a 3,8 kg/cv, grazie a un peso complessivo di 1.114 kg.

Leggi anche: I piani 2019 di Renault per le flotte

Le opzioni di alleggerimento, oltre ai cerchi, vedono la possibilità di dotare A110S del tetto in fibra di carbonio, con un risparmio sulle masse di 1,9 kg. Dai sedili Sabelt, il contributo di sedute da 13,1 kg ciascuna, a richiesta personalizzabili con finitura in fibra di carbonio.

PRESTAZIONI DI ALPINE A110S

L’incremento delle prestazioni fa sì che la Alpine più potente raggiunga i 260 km/h di velocità massima e acceleri in 4”4 da 0 a 100 km/h, migliorando di 1 decimo lo scatto e superando i 250 orari autolimitati della A110.

L’operato dei tecnici ha interessato anche (e soprattutto) l’assetto. Si passa da molle rese più rigide del 50%, ammortizzatori ovviamente modificati nelle tarature, finecorsa compresi. Le barre antirollio raddoppiano il dato di rigidità e sono di tipo cavo. Leggermente più bassa, Alpine A110S riduce l’altezza da terra di 4 millimetri.

Leggi anche: I motori migliori del 2019

Rientrano nell’assetto anche gli interventi sulle gomme, Michelin Pilot Sport 4 dal battistrada ampliato, con un’impronta anteriore da 215 mm e posteriore da 245 mm.

INTERNI: DINAMICA, CARBONIO E ALLUMINIO

Interni di Alpine A110S

Numeri e interventi che lasciano spazio a un abitacolo rivestito in Dinamica, tra sedute, padiglione e alette parasole. Le cuciture blu, tipiche della A110, sono sostituite da un più acceso arancio, applicato anche alle pinze freno, di serie nella specifica Brembo con dischi da 320 mm e bi-componente.

Detto della pedaliera e dei poggiapiedi – anche per il passeggero – realizzati in alluminio, nonché delle finiture in fibra di carbonio sul tunnel, l’elettronica di controllo della dinamica è stata rivista, con modifiche che hanno interessato in particolare la modalità Track.

Gli ordini su Alpine A110S sono già aperti, nelle concessionarie arriverà dal mese di ottobre. Il prezzo di partenza è stato fissato in 66.500 euro sul mercato francese.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia