24 Ottobre 2017

Salone di Tokyo 2017: occhio ai concept dagli occhi a mandorla

Siamo soliti sentire nominare altre città: Ginevra, Parigi, Francoforte, Detroit. Ma anche l’Asia ha i suoi spazi espositivi riservati all’industria automotive, come il Salone di Tokyo 2017, che aprirà al pubblico il 27 ottobre e resterà visitabile sino al 5 novembre prossimi.

La manifestazione di settore a cadenza biennale, annoverata tra le cinque principali al mondo e riconosciuta dall’Organisation Internationale des Constructeurs d’Automobiles (OICA), svelerà il frutto degli studi portati avanti da marchi dell’area del Sol Levante, come Nissan, Toyota/Lexus, Mazda, Suzuki, Subaru e Honda.

Leggi anche: Yahama ci prova con un concept sportivo a 4 ruote

Sarà dato spazio, in particolar modo, più ai prototipi che ai modelli già pronti per la produzione in serie, sposando l’impostazione che da 44 edizioni sostiene questo appuntamento, organizzato dal Japan Automobile Manufacturers Association (JAMA), il gruppo che riunisce i costruttori auto giapponesi.

Vediamo ora in breve quali contenuti hanno annunciato per il Salone di Tokyo 2017 i sette brand che abbiamo citato poche righe più sopra.

SALONE DI TOKYO 2017: CHE COSA VEDREMO

NISSAN

La Casa di Yokohama sfrutterà la prestigiosa vetrina in patria per mostrare un’ampia serie di soluzioni tra auto e veicoli commerciali leggeri (la Capitale del Giappone si aprirà inoltre a proposte a due ruote).

Si andrà dal concept Nissan LEAF Nismo, personalizzato dalla divisione interna al Marchio che si occupa di sport motoristici e di car tuning, al minivan Serena rivisitato dagli stessi specialisti.

Nissan e-NV200 e-Fridge

Per il segmento degli LCV, occhi puntati sul prototipo dell’e-NV200 versione frigorifero (e-Fridge). Il trasporto di merci alimentari mantenute alla temperatura adatta a garantirne la conservazione è consentito dalla batteria aggiuntiva inserita nel vano di carico, che da sola provvede ad alimentare l’unità di raffreddamento.

Quello della logistica zero emissioni, legata in particolar modo alle consegne in città, è un tema molto sentito, specialmente stante i problemi di costante inquinamento dell’aria che affliggono i centri abitati.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia