4 Gennaio 2016

Seat mette a punto ParkFinder, la App per parcheggio

Quanto tempo potremmo risparmiare con una App per parcheggio che ci dica dove c’è un posto per lasciare l’auto?

La buona notizia è che Seat ha provveduto a realizzarla, quella cattiva è che – per ora – l’innovativo sistema si potrà utilizzare solo a Barcellona.

COME FUNZIONA

La App per parcheggio che Seat sta mettendo a punto si chiama ParkFinder. Si tratta di una applicazione in grado di indicare quali posti liberi ci sono nella zona di interesse, integrata nel pacchetto Seat ConnectApp offerto sui modelli Ibiza e Leon Connect.

Per ottenere l’informazione, è sufficiente inserire la destinazione in cui si è diretti e l’App provvede a evidenziare i posti liberi più vicini. L’obiettivo di Seat è di aggiungere via via nuove funzionalità legate al tema della mobilità urbana. Per il momento la sperimentazione è limitata all’area urbana di Barcellona, ma non è escluso che possa diventare presto di uso globale.

Applicazione Seat per trovare parcheggio
L’applicazione è integrata nel pacchetto Seat ConnectApp

IL PROBLEMA DEL TRAFFICO URBANO

La App per parcheggio ParkFinder è nata grazie alla collaborazione fra la Seat e il Comune di Barcellona, all’interno del programma “Smart Cities“, attualmente in fase di sperimentazione.

Questo servizio permetterà di risparmiare molto tempo, riducendo sia la congestione del traffico sia l’inquinamento. Secondo le stime della Casa spagnola, infatti, il 30% degli automobilisti alla guida nelle città europee cerca parcheggio, impiegando in media 20 minuti per trovarne uno. Questi numeri sono destinati a salire, in quanto, secondo una stima dell’ONU, nel 2050  le città avranno 2,5 miliardi di nuovi abitanti e il 66% della popolazione mondiale vivrà in contesti urbani, con effetti sul traffico cittadino che si possono immaginare.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia