Arval: un 2019 di crescita dinamica in previsione del futuro

Il 2019 di Arval è stato un anno di risultati promettenti. La crescita in ogni segmento di mercato e i cambiamenti apportati dall'azienda hanno posto le basi per un 2020 all'insegna di nuovi progetti per il futuro.

Nel 2019 Arval ha registrato una crescita esponenziale, che gli ha permesso di conquistare nuove quote di mercato e l’ha resa leader a livello mondiale per il Noleggio a Lungo Termine e le soluzioni di mobilità nei Paesi in cui è presente.

risultati Arval nel 2019

ARVAL NEL 2019: UN ANNO DI CRESCITA

Nel 2019 Arval ha festeggiato il suo trentesimo compleanno con un anno di vittorie. La flotta noleggiata è cresciuta del 9,1% rispetto all’anno precedente, raggiungendo quota 1.298.404 veicoli. Il numero di mezzi ordinati è aumentato dell’8%, per un totale di 380.982 mezzi, mentre il numero di veicoli venduti a fine contratto è cresciuto del 6%, fino a raggiungere le 269.830 quantità.

Leggi anche: I vantaggi del noleggio a lungo termine

La crescita ha toccato tutti i segmenti di clientela. Per quanto riguarda il gruppo Corporate e Public si è visto un aumento del 7%, mentre la crescita della flotta Arval Mid Term è stata del 25%. La flotta Retail ha registrato uno sviluppo del 14% rispetto al 2018, mentre il noleggio ai privati è aumentato del 42%.

Per quanto riguarda la transizione energetica, nel corso del 2019, si sono distinte due tendenze: 

  1. la diminuzione del numero di veicoli diesel nella flotta di Arval
  2. il volontà di concentrarsi sempre di più sui veicoli elettrici.

Leggi anche: Le nuove auto elettriche del 2020

Sempre nel corso dello stesso anno Arval ha ottenuto il riconoscimento “Gold” sulla piattaforma di CSR Ecovadis, posizionandosi tra il 2% delle migliori società “nel mercato del noleggio e del leasing di veicoli a motore”.

LA VISION

Nel 2019 l’arrivo del nuovo CEO, Alain Van Groenendael, ha portato Arval ha una dinamica evoluzione in prospettiva del futuro.

Tra le principali novità abbiamo visto la mutazione del Corporate Vehicle Observatory in Arval Mobility Observatory, con lo scopo di fornire ricerche indipendenti e anticipare i cambiamenti nel mondo della mobilità.

Alain Van Groenendael nominato nuovo amministratore delegato di Arval

Inoltre con l’adesione a MaaS Alliance, Arval ha mostrato il desiderio di contribuire alla creazione di modelli di mobilità per il futuro.

Anche il lancio di 4 “hub” può essere annoverato tra le innovazioni del 2019. Si tratta della proposta di alcuni laboratori su temi d’avanguardia, tra cui:

  • Connected Cars
  • Energy Transition
  • Mobility
  • Autonomous Cars.

L’ultimo cambiamento riguarda la brand platform e il pay off in “For the many journeys in life”, con lo scopo di evidenziare il valore di Arval non solo nell’ambito del noleggio, ma anche nel settore dei nuovi mezzi di trasporto e nella capacità di stare al passo con le nuove sfide.

2020: STRATEGIE PER IL FUTURO

Arval Beyond è il nuovo piano strategico che Arval presenterà a fine marzo 2020. La strategia servirà all’azienda per perseguire i suoi obiettivi di crescita basandosi sulla sua esperienza, ma reinventando il modello di business.

Le principali innovazioni previste per l’anno appena cominciato sono:

  • Lo SmaRT Approach, Sustainable Mobility and Responsibility Targets, per sostenere i client nella transizione energetica delle loro flotte. I veicoli elettrici assumono una posizione centrale nel 2020 di Arval. L’obiettivo dell’azienda è infatti quello di raggiungere una crescita delle immatricolazioni di questa tipologia di vettura doppia rispetto al mercato. 
  • Arval punterà molto anche su nuove soluzioni di mobilità. Tra queste ci sono il car sharing, il bike sharing, il ride sharing, ma soprattutto lo shuttle autonomo, inaugurato recentemente da Arval Francia.

Tra gli obiettivi futuri di Arval c’è anche la diffusione dell’azienda nel mondo. Già a inizio gennaio sono stati inaugurati nuovi uffici in Colombia, così da rafforzare la presenza dell’azienda nel mercato in espansione del Sud America.

A rendere il 2020 di Arval ancora più entusiasmante è il venticinquesimo anniversario di Element Arval Global Alliance. L’alleanza più duratura nel mondo della gestione delle flotte aziendali, consente la gestione di più di 3 milioni di veicoli in più di 50 Paesi del mondo.

ARVAL ITALIA IN CRESCITA SU TUTTI I FRONTI

La crescita della flotta finanziata di Arvali Italia è del 9% rispetto all’anno precedente, per un totale di 217.011 veicoli. Il miglioramento riguarda in realtà tutti i segmenti commerciali, ma il più influente è il noleggio ai privati,che porta Arval a raddoppiare il numero di veicoli destinati a questo target.

Nel corso del 2019 Arval Italia ha consolidato il segmento Corporate e aumentato la sua influenza nel Retail, a cui si è rivolto con un doppio approccio, digitale e fisico, grazie all’apertura di uno store Arval a Torino, completamente dedicato al noleggio a lungo termine.

Il nuovo Direttore Generale di Arval è soddisfatto dei risultati raggiunti

In relazione ai risultati ottenuti, il Direttore Generale di Arval Italia, Štefan Majtán, afferma:

“Ci aspetta un nuovo anno ricco di novità: declineremo la nuova strategia globale, Arval Beyond, adattandola al mercato italiano, puntando in modo più consistente su un ampliamento della nostra offerta di servizi di mobilità, continueremo a lavorare a favore di una crescita costante e sostenibile della nostra azienda sui nostri due target principali, le aziende e il mercato retail, facendo leva sul nostro know-how, sull’innovazione, sulle partnership, senza dimenticare il nostro impegno per affermarci sempre di più come un attore positivo della società”.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia