13 Gennaio 2021

Arval Italia si riorganizza nell’ottica del piano strategico Arval Beyond

La struttura organizzativa di Arval Italia viene riorganizzata per meglio portare a termine il nuovo piano strategico Arval Beyond, che l'azienda del gruppo BNP Paribas ha l'obiettivo di concludere entro il 2025.

Arval Italia ha riorganizzato il suo comitato esecutivo, per rispondere all’esigenza di fornire una. Risposta efficace alle nuove necessità di mobilità dei 50.000 clienti italiani dell’azienda parte del gruppo BNP Paribas.

Arval Italia riorganizza la sua struttura organizzativa

La nuova struttura organizzativa, guidata dal Direttore Generale Štefan Majtán, spinge l’acceleratore sulla strategia del nuovo piano quinquennale Arval Beyond, con l’obiettivo di crescere nel business e nella mobilità sostenibile a 360°.

Leggi Anche: Il network di Arval a sostegno dell’e-mobility

IL NUOVO PIANO ARVAL BEYOND

Uno dei punti più importanti della nuova strategia Arval Beyond, presentato nel mese di ottobre 2020 in tutti i Paesi in cui la società è presente, c’è quello di sviluppare partnership strategiche, che Arval ritiene fondamentali per costruire offerte innovative per la mobilità.

Proprio per questo obiettivo nasce la nuova Direzione Strategic Business Development & Partnership, alla cui guida si trova Alessandro Cardoselli, già noto come Direttore Industriale di Arval Italia da giugno 2018, e che rappresenterà Arval anche all’interno di ANIASA.

La Direzione Industriale, invece, viene divisa in due:

  • Direzione Global Operations, guidata da Dario Casiraghi, che unisce le attività di assistenza, monitoraggio e gestione del veicolo nel suo ciclo di vita con, per esempio, il supporto del Contact center di Arval, il coordinamento degli eventi di manutenzione, l’organizzazione delle operazioni di consegna e ritiro veicoli. Il focus della nuova divisione è l’industrializzazione e l’accentramento di tutte le attività operative, per avere un’attenzione crescente sui driver.
  • Direzione Procurement, guidata da Emmanuel Lufray che avrà il compito di coordinare in modo strategico tutti i processi di acquisto di beni e servizi utili al business, per assicurare all’azienda il vantaggio competitivo.

Leggi Anche: Barometro Arval 2020, flessibilità, green e sicurezza, i trend delle flotte aziendali

Il nuovo piano strategico Arval Beyond

La Direzione Retail viene invece affidata a Alessandro Pigazzi, che rientra in Arval Italia dopo anni di esperienza in Arval a livello globale. Pigazzi ha il compito di sviluppare il mercato delle imprese medie e piccole, e dei privati, proponendo prodotti flessibili e sostenibili, e un’offerta semplice e connessa, che rispecchi in pieno gli obiettivi del piano Arval Beyond.

Il nuovo piano vede la nascita anche della Direzione Business Transformation, alla cui guida si trova Ilaria Tonella. La direttrice, focalizzandosi sul continuo miglioramento della soddisfazione dei clienti, dovrà trasformare l’azienda in maniera sempre più Data Drive, ottimizzando processi e tools. 

Francesco Sbrascini, già a capo della Compliance di Arval Italia, è ora Segretario Generale e, di conseguenza, responsabile anche della Direzione Risorse Umane. 

Infine, Alessia Pedersini è ora alla guida della Direzione Marketing Communication & CSR, che ora si arricchisce delle attività di Arval Mobility Observatory&Consulting, la cui missione è quella di diffondere info e conoscenze sulla mobilità, per guidarne l’evoluzione e dare consulenza strategica a tutti i clienti. 

Leggi Anche: LCV, le strategie di Arval

 

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia