Assicurazioni auto: ecco cosa cambierà nelle polizze

Assicurazioni auto, in arrivo contratti più semplici. Le nuove linee guida sono state presentate a inizio febbraio dall’Ania, associazione che riunisce le compagnie assicuratrici, e nei giorni scorsi l’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) ha invitato le stesse compagnie ad aderire alle nuove regole.

assicurazioni auto cosa cambia

Addio dunque, finalmente, alle polizze RC Auto illeggibili, che solitamente, una volta firmate dal cliente (privato o azienda che sia), vengono messe da parte, ma a volte celano clausole poco chiare e, quindi, si rivelano poco trasparenti.

Approfondisci: gli aumenti previsti nel corso del 2018

ASSICURAZIONI AUTO: LE RAGIONI DEL CAMBIAMENTO

La necessità di queste nuove linee guida è emersa dai reclami da parte degli assicurati ricevuti dall’IVASS in questi anni: una delle ragioni principali di insoddisfazione della clientela, infatti, è la scarsa chiarezza delle polizze, in particolare nelle clausole contrattuali e per quel che concerne due aspetti fondamentali: le garanzie (ovvero ciò che le assicurazioni auto coprono) e le esclusioni (ciò che non è coperto).

Da qui, l’esigenza di formulare testi delle polizze più semplici, con tanto di esplicito stimolo, per le compagnie assicurative, a un maggiore confronto con i consumatori finali e i broker.

COSA CAMBIERÀ NELLE POLIZZE DELLE ASSICURAZIONI AUTO

L’obiettivo è chiaro: rendere più semplice, e quindi comprensibile, il contenuto della polizza, per far sì che il cliente che la firma sia maggiormente consapevole dei contenuti.

Le modifiche riguarderanno, quindi la struttura del contratto, che dovrà prevedere diversi capitoli:

  • uno nel quale vengono riportate le garanzie base;
  • uno nel quale vengono riportate le garanzie opzionali;
  • uno nel quale vengono riportate tutte le esclusioni.

Viene così eliminata la distinzione tra condizioni generali e condizioni speciali, che in passato ha creato molte incomprensioni.

Inoltre, le nuove linee guida di Ania sulle assicurazioni auto precisano che il nome commerciale del prodotto e il titolo del contratto devono essere menzionati in modo chiaro, così come chiari devono essere il logo e la denominazione dell’impresa che eroga il servizio.

Dal punto di vista grafico, si cercherà di dare rilievo alla clausole, mentre dal punto di vista del linguaggio viene caldeggiato l’utilizzo di formule semplificate.

assicurazioni auto

FORMATO CARTACEO O ELETTRONICO?

Le linee guida di Ania, inoltre, evidenziano come il formato elettronico sia importante semplificare la vita all’utente in alcune funzionalità, sempre in ottica di fruizione.

Non ci sono dubbi. Anche le polizze delle assicurazioni auto hanno un futuro sempre più digitale, così come il resto del mondo delle quattro ruote.

Leggi anche: il pagamento on-line su Amazon? Ora è possibile

QUANDO SI APPLICHERANNO LE NUOVE LINEE GUIDA

In termini di tempistiche, le nuove linee guida sulle polizze delle assicurazioni auto si applicheranno:

  • a partire dal primo gennaio 2019, per i prodotti assicurativi di nuova commercializzazione;
  • nel corso del 2019, per i principali prodotti già in commercio.
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia