Audi A3 Sportback: quando la sportività sposa l’efficienza

Come combinare sportività ed efficienza, due caratteristiche apparentemente agli antipodi? Facile, con la leggerezza.  Non a caso, Audi A3 Sportback, la nuova, elegante e aggressiva berlina dei quattro anelli,  pesa fino a 90 chilogrammi in meno rispetto al modello precedente.  L’abbiamo testata in questi giorni.

MOTORI EFFICIENTI – Oltre alla linea di sicuro impatto, quello che interessa di più la clientela “fleet” sono le motorizzazioni:  a tal proposito, la A3 Sportback esordisce con due propulsori TDI (tra cui il 2.0 oggetto della nostra prova) e due motori TFSI, tutti di nuovo sviluppo. Hanno cilindrate che vanno da 1,4 a 2,0 litri e un range di potenza compreso tra 105 e 180 Cv. Le tecnologie del sistema modulare d’efficienza hanno contribuito a ridurre i consumi, rispetto al modello precedente, in media del 9%. In un momento successivo seguiranno altri motori diesel e benzina, nonché il motore TCNG alimentato con Audi e-gas o metano.

SEMPRE CONNESSA – A bordo, l’efficienza si traduce in un elevato livello tecnologico: in particolare, spicca il sistema Audi Connect, che consente al driver di usufruire di vari servizi, dalla navigazione con le immagini di Google Earth alla visualizzazione Street View di Google maps, dalle informazioni di viabilità Audi online ai social network Facebook e Twitter. Infine una curiosità: il sistema, per la prima volta, è perfino in grado di “leggere” al guidatore le e-mail e di farsi dettare gli sms!

(La prova approfondita sarà pubblicata sul numero di aprile di Fleet Magazine)

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia