26 Novembre 2018

Auto dell’anno 2019, ecco le 7 finaliste: appuntamento a Ginevra

A contendersi il titolo e succedere a Volvo XC40 saranno Alpine A110, Ford Focus, Kia Ceed, Peugeot 508, Citroen C5 Aircross, Jaguar I-Pace e Mercedes Classe A

Appuntamento al 4 marzo, quando ne resterà una sola. Sette, le finaliste al titolo di Auto dell’anno 2019, “sopravvissute” a una scrematura che riduce l’elenco di contendenti sulle quali i giurati europei assegneranno i loro voti. Ancora pochi mesi prima che Volvo XC40 venga rimpiazzata dalla proposta migliore arrivata sul mercato nei 12 mesi che passano tra una premiazione e l’altra, sempre con Ginevra sede di consegna del premio, alla vigilia del Salone dell’auto.

Ed è un elenco piuttosto vario, che compone la lista delle finaliste. Auto sportive e suv, berline di grande volume e modelli premium, suv (elettrici e non) e modelli di segmento D. La carrellata di proposte che si contenderanno il titolo inizia con un nome storico riportato in scena da Renault Sport.

ALPINE A110

Il ritorno dell’Alpine si ispira alle linee dei modelli che, negli anni Settanta, trovarono affermazione nei rally. La moderna A110 è una berlinetta due posti a motore posteriore centrale, il milleotto turbo realizzato da Renault Sport ha trovato per posto per primo sulla sportiva per diffondersi ad altre proposte del marchio.

Leggi anche: Gruppo Renault, le novità in uscita

Gioca tutto sull’interessante rapporto peso-potenza, i 1.080 kg a secco dei 4,18 metri di lunghezza della berlinetta sono spinti dai 252 cavalli dell’1.8 turbocompresso. Un abbinamento riassunto nella sua validità dai 4,5 secondi necessari per scattare da zero a cento orari.

FORD FOCUS

Da un modello spiccatamente sportivo e di nicchia alla proposta Ford nel cuore del mercato, il segmento C. Nuova Ford Focus ha prodotto un sostanziale passo in avanti, soprattutto in termini stilistici. Modello d’appeal, grazie a una linea dinamica, ha ampliato l’offerta di varianti non limitandosi a berlina e station wagon, bensì aprendo all’orizzonte crossover, con Focus Active, scomposta anch’essa nelle due vesti berlina 5 porte e station.

Approfondisci: Nuova Ford Focus, la prova

La generazione introdotta nel corso del 2018 ha sviluppato soluzioni d’assistenza alla guida avanzate, dal cruise control adattivo con funzione Stop&go alle correzioni sul volante per mantenere autonomamente l’auto all’interno della corsia di marcia.

KIA CEED

Kia Ceed GT al Salone di Parigi 2018

Ancora segmento compatto, ancora un brand generalista. Kia ha rivoluzionato la gamma Ceed, a partire dal nome, senza più l’accento. Candidata a essere Auto dell’anno 2019 è Ceed berlina 5 porte, variante affiancata dalla proposta station wagon e dalla recentissima Proceed, una shooting brake esposta al Salone di Parigi e dal design più elaborato in coda. Arriverà anche il crossover, idealmente una replica a quanto fa Focus Active.

Leggi anche: I 10 segreti di nuova Kia Ceed

Kia Ceed non ha rinnovato solo l’estetica ma ha beneficiato delle nuove unità motrici del gruppo Hyundai-Kia, del turbo benzina tre cilindri 1.0, il vivace 1.4, tutte varianti già su strada, aspettando la sportività Ceed GT da 204, prossimamente su strada. Interessante anche la trasmissione 7 marce doppia frizione.

PEUGEOT 508

nuova Peugeot 508 Salone di Torino 2018

Un gradino più su, nel segmento D, troviamo la rinnovata Peugeot 508. Berlina? Sì, ma con un tocco di sportività nella coda che la racconta da fastback e le dà tutt’altra presenza rispetto alla generazione che va a sostituire. Duplice offerta, anche station wagon, nuova 508 introduce il linguaggio di stile che sarà della prossima 208, con i fari anteriori ad “artigli”. Nel corso del 2019 verrà commercializzata la variante ibrida plug-in (leggi le caratteristiche del modello), anticipata al Salone di Parigi e spinta dal motore termico 1.6 litri abbinato al motore elettrico, per un sistema da 225 cavalli e 40 km di autonomia di marcia assicurata in elettrico.

Dovesse affermarsi ancora un modello Peugeot, il prossimo 4 marzo, sarebbe il terzo in 5 anni: dalla Peugeot 308 del 2014 alla Peugeot 3008 del 2017.

CITROEN C5 AIRCROSS

Nuova Citroen C5 Aircross Salone di Parigi 2018

Sono solo due i suv che accedono alla finale. La proposta ad alimentazione convenzionale è Citroen C5 Aircross, prodotto del segmento C, piuttosto cresciuto, visti i 4,50 metri di lunghezza, che garantiscono tanto spazio a bordo e per i bagagli. Modello “a tutta personalizzazione” visti gli accostamenti cromatici possibili, C5 Aircross gioca la carta di suv specializzato nell’offrire un elevato comfort di marcia, ambizione che supporta con sospensioni Progressive Hydraulic Cuscions, ovvero, l’adozione di due finecorsa idraulici anziché elementi meccanici, così da garantire uno smorzamento più progressivo in compressione e un ritorno altrettanto controllato in estensione.

Approfondisci: C5 Aircross, comfort e modularità formato suv

JAGUAR I-PACE

Jaguar I-Pace Salone di Parigi 2018

Il secondo suv in concorso non potrebbe essere più diverso da C5. Prodotto premium, anzitutto, Jaguar I-Pace. Col dettaglio d’essere il primo a propulsione elettrica, nel segmento D, a essere commercializzato. Lo schema tecnico detta anche il design e le proporzioni, Jaguar ha scelto la strada dell’ottimizzazione assoluta dello spazio, grazie ai diversi vincoli progettuali dettati dalla meccanica a propulsione elettrica. Ne è scaturito un prodotto interessante, certamente diverso da tante altre proposte che sono in rampa di lancio.

Approfondisci: La prova su strada di Jaguar I-Pace

Autonomia di marcia dichiarata in 480 km nel ciclo WLTP grazie al pacco batterie da 90 kWh, ricaricabile da rete veloce a 100 kW. Tutt’altro che secondarie le prestazioni, merito dei 400 cavalli sviluppati dai 2 motori elettrici: 4,8 secondi in accelerazione sullo 0-100 km/h.

MERCEDES CLASSE A

Mercedes Classe A ha ottenuto 5 stelle nella valutazione sulla sicurezza di Euro NCAP

Ultima candidata al titolo di Auto dell’anno 2019, Mercedes Classe A. Un debutto annunciato già a inizio anno, le anticipazioni del sistema di infotainment MBUX, la più grande innovazione a bordo introdotta dalla nuova generazione della compatta Mercedes. L’assistente personale ricorre all’intelligenza artificiale per l’interazione naturale con i passeggeri e lo fa con uno schema interno di rottura, grazie al pannello Widescreen che raggruppa strumentazione e infotainment.

Approfondisci: Nuova Classe A, con MBUX siamo avanti

Nuova Classe A nasce sul pianale ottimizzato della precedente serie, evoluto per garantire più spazio a bordo. È il modello che introduce a listino i motori 1.3 litri turbocompressi benzina, cubatura insolita per Mercedes ma frutto di un progetto ad alto contenuto tecnologico portato avanti con il partner Nissan-Renault. La berlina cinque porte è il cavallo di battaglia che per primo è giunto in strada, sviluppando la gamma con motorizzazioni tra i diesel già in linea con il ciclo di omologazione RDE e la sportiva AMG A35 4Matic. Da Classe A abbiamo accolto altre sorelle compatte, a partire da Classe B, Classe A Sedan, che portano su un 2019 carico di novità, a partire dalle nuove CLA coupé e shooting brake.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia