27 Dicembre 2019

Auto connesse: quale sarà la prossima frontiera?

Ericsson e Microsoft uniscono il loro know-how sulle auto connesse, una partnership che sarà ufficializzata al prossimo CES di Las Vegas. Si tratta dell’ennesima testimonianza dell’ingresso di nuovi attori protagonisti nel mondo automotive.

Ericsson e Microsoft stanno per unire le loro competenze sulle auto connesse: la partnership tra i due colossi sarà ufficializzata a inizio gennaio al CES di Las Vegas 2020.

auto connesse Microsoft Ericsson

Nello specifico, Ericsson sta implementando la sua Connected Vehicle Cloud sulla Connected Vehicle Platform di Microsoft, che a sua volta si basa sulla piattaforma cloud Microsoft Azure. Una vera e propria soluzione integrata, che testimonia un dato di fatto: nuovi attori, impensabili fino a qualche anno fa, si stanno affacciando in maniera decisa sul mercato automotive.

Approfondisci: telematica a bordo, cosa pensano i Fleet Manager? I risultati della nostra survey

AUTO CONNESSE: LA SOLUZIONE DI ERICSSON E MICROSOFT

Le auto connesse sono ormai una realtà: secondo una recente stima di Quintegia, entro la fine del 2020 tutti i veicoli di nuova produzione in Europa avranno dispositivi telematici a bordo. In questo contesto, l’unione tra Ericsson e Microsoft nasce da un obiettivo: quello di consentire alle Case auto di sviluppare in modo molto semplice e veloce servizi come la gestione delle flotte, gli aggiornamenti software e la cyber security, riducendo allo stesso tempo i costi.

Il Connected Vehicle Cloud di Ericsson collega già oggi oltre 4 milioni di veicoli in 180 Paesi. Una piattaforma progettata per soddisfare la domanda di scalabilità e flessibilità da parte dei Costruttori.

auto connesse 2020

La Connected Vehicle Platform Microsoft unisce invece l’infrastruttura cloud, la tecnologia edge e i servizi AI e IoT con un ecosistema di partner diversificato, per garantire infotainment on board, navigazione avanzata, guida autonoma, servizi telematici e di previsione e aggiornamenti over-the-air.

Leggi anche: scopri perché l’auto si sta evolvendo nella Mobility as a Service

VERSO IL FUTURO

Secondo Åsa Tamsons, Senior Vice President e Head of Business Area Technologies & New Businesses di Ericsson, la partnership tra Ericsson e Microsoft “fornirà al mercato una piattaforma completa per i veicoli connessi. Le nostre soluzioni integrate aiuteranno i produttori di automobili ad accelerare la realizzazione delle loro soluzioni per i veicoli connessi su scala globale e offriranno un’esperienza migliore a guidatori e passeggeri”.

“Insieme a Ericsson, intendiamo semplificare lo sviluppo di servizi per i veicoli connessi, per aiutare i produttori di automobili a concentrarsi sulle esigenze dei loro clienti e ad accelerare la creazione di esperienze di guida uniche e su misura” afferma Peggy Johnson, Executive Vice President, Business Development di Microsoft.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia