Auto, crescono i veicoli a doppia alimentazione

L’attenzione per l’ambiente, le necessità di ridurre le emissioni nocive, l’aumento del prezzo del carburante e la sempre maggiore propensione a contenere i consumi hanno influenzato gli acquisti di nuove auto. La percentuale di veicoli circolanti a doppia alimentazione è infatti pari al 5,5%, dato che sale al 16,2% tra le auto nuove, mentre calano i mezzi a benzina. Questo è quanto è stato rilevato dall’ultima edizione dell‘Osservatorio auto e moto di Segugio.it, sito web specializzato nella comparazione di diversi servizi (mutui, conti correnti, assicurazioni, ADSL…), relativa al primo semestre del 2013.

In questo periodo, si è registrato anche un calo di auto nuove tra i veicoli assicurati, pari al 5,1% contro il 5,2% dei primi sei mesi del 2012 ( il 6% dello stesso periodo del 2011 e l’8,7% del primo semestre del 2010). In base alla ricerca, crescono invece sia la percentuale di assicurati appartenenti alla prima classe di merito – il 54,3% dei driver rispetto al 43,8% del 2010 – sia quella degli appartenenti alle prime quattro classi: nel primo semestre del 2013 è pari al 22,8% del totale. Aumenta anche la richiesta di garanzie opzionali come l’incendio e il furto o la polizza kasko: nel semestre corrente il 19,3% degli assicurati ne sceglie almeno una contro il 13,8% del primo semestre del 2011.

Infine, per quanto concerne le due ruote, l’Osservatorio ha rilevato un notevole calo di richieste assicurative per moto nuove. Nel primo semestre dell’anno solo il 7,4% dei preventivi si riferisce a mezzi nuovi, un punto percentuale in meno rispetto al secondo semestre del 2012, mentre l’età media delle moto in circolazione si attesta intorno ai 7 anni e 7 mesi: il valore più alto dell’ultimo biennio.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia