19 Novembre 2018

Motus-E: auto elettrica, la mobilità del futuro è già realtà

L’auto elettrica, connessa e condivisa sarà al centro della mobilità del futuro. Questo concetto è emerso chiaramente da Ecomondo 2018, manifestazione andata in scena dal 6 al 9 novembre a Rimini, e, in particolare, da un convegno organizzato da Motus-E (scopri cos’è e perchè è nata questa associazione) con i principali interpreti della transizione verso l’elettrico. 

Conferenza Motus-E auto elettrica Ecomondo 2018

Quali sono gli ostacoli ancora da superare? Come farsi trovare pronti per affrontare il cambiamento? Come guidare la transizione verso l’auto elettrica? Tutti questi temi sono stati al centro dell’evento. 

Approfondisci: quali motorizzazioni future per le flotte aziendali? La risposta è emersa a Ecomondo 2018

AUTO ELETTRICA: IL CONVEGNO DI MOTUS-E

Il convegno di Motus-E ha visto una prima parte più istituzionale, con gli interventi di Veronica Aneris, referente nazionale di Transport&Enviroment, e di Laura Tomassetti del CNR – Istituto Inquinamento Atmosferico. Da queste voci, è emerso un quadro incoraggiante delle politiche europee sulla mobilità, con segnali importanti per lo sviluppo dell’auto elettrica arrivati dal voto del Parlamento. Ora la “palla” passa a Commissione e Consiglio.

Per quanto riguarda l’inquinamento, invece, nonostante un miglioramento della qualità dell’aria dal 2006 al 2017, le città italiane sono ancora caratterizzate da livelli di concentrazione di polveri sottili superiori ai limiti fissati. In questo senso, l’auto elettrica potrà contribuire in maniera sensibile al minore impatto ambientale. 

Dopo l’intervento del segretario generale di Motus-E Dino Marcozzi, che ha illustrato l’importanza dell’auto elettrica come “vettore di un cambiamento di mentalità nel mondo dei trasporti”, è stato il turno dei protagonisti della transizione. Moderati da Mauro Tedeschini (Vaielettrico), sono intervenuti Luisa Di Vita (Nissan) e Stefano Sordelli (Volkswagen). Quindi, Enel X, con Lucio Tropea, ha presentato il suo ruolo di “abilitatore” della mobilità elettrica.

Leggi anche: quali sono le strategie di Motus-E per diffondere la mobilità a zero emissioni? 

TECNOLOGIA E AUTO ELETTRICA

Si è parlato poi di mobilità elettrica integrata, con Paolo Martini di BeCharge, di tecnologia, con le soluzioni di ABB, illustrate da Angelo Di Iorio, e di ricarica “made in Italy” con Filippo Carzaniga di Fimer.

Motus-E Ecomondo 2018

Ha chiuso i lavori Mauro Vergari di Adiconsum, che ha presentato il manifesto della mobilità, auspicando una sempre maggiore semplificazione e uniformazione della normativa e dei regolamenti, per agevolare i possessori dell’auto elettrica. 

In conclusione, se tutti gli operatori coinvolti (Governo, enti locali, pubbliche amministrazioni e aziende) riusciranno a delineare una strategia comune, l’Italia potrà giocare un ruolo importante a livello industriale nel settore dell’e-Mobility.

Leggi anche: i risultati della survey di Fleet Magazine Mobilità alla Spina

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia