Ibrido e elettrico: cresce la flotta aziendale sostenibile di 3M Italia

La flotta aziendale di 3M Italia punta sulle auto ibride e sulle auto elettriche. Alle 8 vetture ibride già inserite nel parco, infatti, l’azienda specializzata in innovazione tecnologica – che ha sede a Pioltello (Milano) – ha recentemente aggiunto anche altri 8 veicoli elettrici, tra auto e furgoni.

flotta aziendale 3M Italia

L’obiettivo da raggiungere entro i prossimi anni è chiaro: ridurre di 30 tonnellate le emissioni di CO2 della flotta aziendale. Già negli ultimi sette anni, 3M ha ottenuto un taglio medio delle emissioni del 31%. Proprio di mobilità sostenibile abbiamo parlato con Vito Roberto Palmiotti, 3M Italia Facility Manager.

Approfondisci: cosa pensano i Fleet Manager del futuro degli EV?

LA FLOTTA AZIENDALE DI 3M ITALIA

3M Italia conta su una flotta aziendale di 260 veicoli: 50 sono destinati al management, 200 alla forza vendita e 10 sono auto di servizio. Tutti i veicoli sono acquisiti con la formula del noleggio a lungo termine (Arval e ALD Automotive sono i provider), con una durata media di 44 mesi e un chilometraggio medio di 140mila km.

L’inserimento degli EV riguarda proprio le auto di servizio, che verranno utilizzate per i collegamenti tra la sede centrale di Pioltello, recentemente rinnovata, e gli stabilimenti produttivi, tutti localizzati in Lombardia. “La flotta elettrica è composta da due furgoni e sei vetture” spiega Palmiotti, che poi sottolinea: “La scelta di affiancare l’elettrico all’ibrido avrà interessanti impatti anche sul nostro conto economico: abbiamo calcolato che i costi del leasing auto scenderanno del 18%, mentre diminuiranno anche in modo significativo i nostri consumi di carburante”.

AUTO IBRIDE E AUTO ELETTRICHE: LA STRATEGIA

Il cammino verso la sostenibilità intrapreso dalla flotta aziendale di 3M Italia è iniziato da tempo. “Le prime auto elettriche di servizio sono state introdotte cinque anni fa e, nel tempo, abbiamo optato per le auto ibride all’interno della flotta dei ‘Sales’. Una scelta che è parte integrante dei nostri obiettivi di abbassare consumi e emissioni” aggiunge Palmiotti.

Per le auto elettriche, 3M Italia ha puntato sulle infrastrutture interne. “Abbiamo installato alcune colonnine di ricarica all’interno del nuovo building di Pioltello e, contestualmente, presso gli altri stabilimenti. In totale ne abbiamo una decina – afferma Palmiotti – La direzione da intraprendere deve essere gioco forza questa, dato che anche l’ibrido si sta spostando verso l’ibrido plug-in“.

Leggi anche: le opinioni delle associazioni dell’automotive sul futuro delle alimentazioni

Auto elettriche 3M Italia

IL FUTURO DELLE ALIMENTAZIONI

Riguardo al futuro, Palmiotti ha le idee chiare. “L’ibrido crescerà sicuramente molto all’interno della nostra flotta aziendale, mentre, per quel che concerne l’elettrico, dipenderà dall’up-grade della tecnologia: l’autonomia dei modelli sta aumentando, ma, ad oggi, non possiamo ancora assegnare un EV ai nostri venditori”.

Per quanto riguarda il motore diesel, infine, come hanno sottolineato anche le Case e i Fleet Manager che abbiamo intervistato al Fleet Motor Day 2018, è affrettato affermare che sparirà dal mercato a stretto giro. “Con il tempo verrà sostituito, ma serviranno molti anni” conclude il Facility Manager di 3M Italia.

Per quanto riguarda la flotta aziendale di 3M Italia, invece, la società con sede a Pioltello, in prospettiva, sta lavorando per rendere disponibili ai dipendenti le nuove vetture elettriche durante i weekend, in modo da consentire a tutti di testarle.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia