Auto elettriche e ibride, dal 2019 faranno rumore

Le auto elettriche e ibride (quando viaggiano a zero emissioni) dovranno fare rumore. A partire da luglio 2019, saranno dotate di un dispositivo per renderle rumorose, quando viaggiano a basse velocità.

auto elettriche e ibride ricarica

Si tratta di un provvedimento voluto dall’Unione europea e legato alla sicurezza. Il problema della silenziosità delle auto elettriche e ibride emerge in particolare nei centri abitati, in presenza di pedoni e ciclisti (che non percepiscono l’arrivo del veicolo, alzando il rischio di investimento).

Approfondisci: conviene comprare un’auto elettrica usata?

DAL 2019 LE AUTO ELETTRICHE E IBRIDE FARANNO RUMORE

I costruttori sono chiamati a rendere rumorose le proprie auto elettriche e ibride, a zero emissioni. L’obbligo scatta a luglio 2019. Entro il 2021, poi, dovranno adeguarsi tutti i veicoli in circolazione (anche quelli usciti dalle catene di montaggio prima dell’entrata in vigore del vincolo).

LeasePlan auto elettriche

Per quanto riguarda la tipologia di avviso acustico, si parla di un rumore bianco (che per le sue particolari frequenze non viene riflesso da barriere fisiche), simile alla pioggia che cade, alle onde del mare o al vento tra le foglie. Le Case automobilistiche, comunque, potranno personalizzarlo: l’unico vincolo è rappresentato dal limite di 75 dB alla distanza di due metri. Ovviamente il sistema non potrà essere disattivato.

Leggi anche: ricarica dei veicoli elettrici, 500 km in 15 minuti con l’Ultra Fast Charger di Nidec ASI

L’OBIETTIVO È PIÙ SICUREZZA

Le auto elettriche e ibride (quando viaggiano in modalità elettrica), oltre ad essere ecologiche, sono silenziose. Il motore elettrico, infatti, non produce alcun rumore (solo un sommesso ronzio). In questo modo, però, il loro arrivo può cogliere di sorpresa pedoni e ciclisti in città, creando così il rischio di incidenti.

Per questo motivo si è deciso che le auto elettriche e ibride facciano un po’ di rumore, in nome di una maggiore sicurezza. Secondo una ricerca britannica, i veicoli elettrici (scopri di più sull’app per la ricarica), rispetto a quelli a motore termico, hanno il 40% in più di probabilità di investire i pedoni. Con l’emissione del segnale acustico, l’orecchio umano identifica immediatamente il punto da cui viene originato il suono e quindi percepisce l’arrivo dell’auto elettrica o ibrida.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia