25 Febbraio 2020

Auto elettriche e ibride: gli incentivi promossi dalle Case

Le auto elettriche e ibride sono ormai al centro delle strategie dei Costruttori. Molte Case propongono incentivi e promozioni che vanno ad aggiungersi agli incentivi statali e regionali. L’obiettivo è quello di rendere il prezzo di listino (e il canone di noleggio) più competitivo. Ecco una panoramica.

Auto elettriche e ibride al centro delle strategie: è questo il diktat seguito da tutti i Costruttori. Le normative sulle emissioni, infatti, sono sempre più stringenti, prevedono multe salatissime in caso di superamento delle soglie e, quindi, i Car Maker stanno agendo di conseguenza, come dimostrano le novità del prossimo Salone di Ginevra.

incentivi auto elettriche ibride

Tutti puntano sugli EV (elettrici), sugli Hev (ibridi) e sui Phev (ibridi plug-in), con questi ultimi che al momento rappresentano la soluzione più gettonata dai produttori, perché la ricarica da sorgente esterna (che, differentemente rispetto alle auto elettriche, non è una conditio sine qua non) consente di percorrere tanti km a zero emissioni. E tutti considerano necessari gli incentivi alla vendita, considerando che i prezzi sono ancora troppo elevati agli occhi dei clienti.

Diverse, però, sembrano essere le strategie: alcune Case auto puntano sugli incentivi statali, l’ecobonus (scopri qui tutte le ultime novità sull’agevolazione), ai quali recentemente si sono aggiunti gli incentivi regionali, come accade per esempio in Lombardia, affiancando magari a questi ultimi una garanzia vantaggiosa sulla batteria (aspetto, quest’ultimo, molto importante), altre, invece, hanno scelto di proporre ulteriori bonus o promozioni in proprio. Nei prossimi paragrafi, ci concentreremo proprio su queste ultime iniziative.

Approfondisci: la mappa degli inventivi Regione per Regione…

INCENTIVI E PROMOZIONI SU AUTO ELETTRICHE E IBRIDE

GRUPPO BMW

Il Gruppo BMW sta puntando molto sulla mobilità elettrica (quest’anno arriverà anche la Mini Elettrica) ma anche sui modelli ibridi plug-in. La strategia è chiara, come si può leggere sul sito del Costruttore.

Nuova BMW Serie 3 ibrida plug-in 2020 leasing why buy flash

La Casa bavarese si impegna ad equiparare l’incentivo statale previsto per chi ha un veicolo da rottamare, erogando un contributo aggiuntivo anche qualora il cliente non abbia un veicolo da rottamare.

Leggi anche: le novità di BMW al Salone di Ginevra 2020

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia