Ford Focus Electric, buona la prima a zero emissioni

La Ford Focus Electric è sbarcata prima in Germania, poi in Italia. Con un biglietto da visita invidiabile: è la prima auto elettrica del marchio Ford e porta con sé il successo ottenuto in questi anni dalla Focus berlina. Mica male come esordio. Non a caso la Casa, per il lancio, ha puntato molto sui canali del web e dei social media, creando nel giro di pochi mesi un tam tam di rilievo.

IL DEBUTTO ITALIANO – La vettura ha di fatto debuttato ufficialmente nel novembre scorso, alla fiera H2R di Rimini: la Focus Electric somiglia in tutto e per tutto alla “sorella termica”, è dotata di un motore elettrico da ben 145 Cv, che le consente di raggiungere la velocità massima di 135 km/h. Le batterie sono agli ioni di litio, con un importante vantaggio in termini di autonomia. Il prezzo di listino di lancio in tutta Europa è stato di 39.900 euro. La clientela predestinata? Ovviamente le aziende operanti nei centri urbani, che necessitano di una vettura “d’immagine”, ma a zero emissioni.

TEST DRIVE – La strategia preannunciata da Ford è quella di far conoscere la Focus Electric alle aziende attraverso eventi dedicati che consentano ai Fleet Manager di provare e toccare con mano il modello. Per ora, infatti, in Italia le auto elettriche costituiscono ancora una nicchia, e il test drive costituisce, a detta di molti Costruttori, la via obbligata per aumentare la popolarità di questa alimentazione.

L’INIZIO DI UN PERCORSO – La Focus Electric sarà solamente il primo passo di un percorso che condurrà il marchio verso una sempre maggiore sostenibilità: nel 2014, infatti, arriveranno anche C-Max Energi, ibrida plug-in, e la nuova generazione di Mondeo, che sarà disponibile anche in versione ibrida.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia