6 Settembre 2018

Auto elettrica? Si può fare! Ecco 5 case history virtuose

I problemi delle auto elettriche, in Italia, sono noti. Pochi punti di ricarica, scarsa autonomia, la degradazione delle batterie, i costi ancora alti… La mobilità elettrica tarda a decollare, nel nostro paese. Ma i vantaggi dell’elettrico, in termini di taglio delle emissioni e dei costi di carburante, sono indiscutibili. Solo che, per emergere, hanno bisogno delle giuste condizioni.

ricarica di un'auto elettrica

L’istituto di ricerche di Bolzano Eurac Research ha individuato 5 realtà europee innovative ed efficaci per l’introduzione e lo sviluppo dei veicoli elettrici. Il segreto sta nel giusto mix di “bastone”, cioè penalizzare l’uso di mezzi tradizionali, e “carota”, cioè incoraggiare e sostenere la mobilità elettrica, come mostrano i diversi incentivi per l’auto elettrica in Europa.

VORALVBERG (AUSTRIA)

Il Vorarlberg è il più occidentale degli stati federati dell’Austria, una regione montuosa che si affaccia sul Lago di Costanza.auto elettriche vorarlberg

Qui hanno studiato una carta di mobilità di 450 euro al mese circa, che comprende il leasing del veicolo elettrico, i costi di manutenzione per le parti elettriche, il rifornimento gratuito in tutti i punti di ricarica pubblici, l’iscrizione gratuita al Club automobilistico austriaco. Dopo quattro anni l’automobilista può decidere di comprare l’auto a un valore residuo del 25% rispetto al valore di acquisto.

Approfondisci: come noleggiare un’auto elettrica in Italia

Il progetto prevede anche che i veicoli elettrici siano monitorati nelle situazioni reali di traffico, misurando il  risparmio di CO2 e di rumore. Vengono anche raccolte le esperienze e le abitudini  degli utenti.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia