20 Febbraio 2017

Survey: il futuro “roseo” dell’auto elettrica secondo i Fleet Manager

Come saranno le auto del futuro? E, soprattutto, quale sarà il futuro delle auto elettriche, rispetto a quelle tradizionali? La seconda parte della survey patrocinata da CEI Cives e dall’Osservatorio Top Thousand, ed effettuata dalla nostra redazione su un campione di sessanta grandi aziende, dà una risposta ben precisa a questa domanda. Una risposta per certi versi sorprendente.

auto del futuro survey 2017
Verso il futuro: le auto elettriche delle Case che hanno lanciato il progetto EVA+

LE AUTO DEL FUTURO: PIU’ ELETTRICHE CHE TERMICHE

Il 57% dei Fleet Manager intervistati arriva infatti a dichiarare, parlando delle auto del futuro, che i modelli a zero emissioni sostituiranno le attuali vetture termiche, ovvero le benzina/diesel e persino le ibride, che oggi stanno crescendo in maniera esponenziale. E’ il segno inequivocabile che i responsabili dei parchi auto aziendali credono nel progresso tecnologico e, soprattutto, nei vantaggi che gli EV possono portare in termini di rispetto dell’ambiente e riduzione delle emissioni. Questo orizzonte, comunque, oggi sembra essere ancora lontano.

APPROFONDISCI

NODI CRUCIALI E RUOLO DELLE AZIENDE

Tra i punti emersi in quest’ambito, che riguarda le auto del futuro, ci sono la stabilità del sistema, la costanza degli investimenti, la volontà dei Governi, gli avanzamenti tecnologici. Per il 43% delle aziende (vedi grafico sotto), invece, la situazione sarà molto probabilmente mista: perdureranno le alimentazioni classiche, in proporzione certamente minore rispetto alle ibride plug-in e alle elettriche pure. Ma i veicoli a batteria avranno un ruolo di coadiutori alla mobilità, che sarà caratterizzata da una molteplicità di fornitori, piattaforme, tipi di trasporto a disposizione degli utenti.

Auto del futuro Fleet Manager 2017

Come sottolineato da Riccardo Vitelli, presidente dell’Osservatorio Top Thousand, “la strada da percorrere è ancora lunga e articolata” e le aziende “sono pronte a svolgere il ruolo di apripista e disponibili a far parte di un tavolo di lavoro insieme a Case, noleggiatori e istituzioni per agevolare la svolta elettrica”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia