Auto a metano, firmato il decreto per il rifornimento self-service

Dopo l’ok della Commissione europea, i ministri dell'Interno e dello Sviluppo economico hanno firmato il decreto che dà il via libera al rifornimento self-service delle auto a metano. Non sarà più necessaria la presenza un operatore: come per benzina e diesel, sarà possibile fare il pieno di metano in modalità fai da te, 24 ore su 24.

Il rifornimento di auto a metano in modalità self-service sarà presto realtà. Il ministro dell’Interno e quello dello Sviluppo economico hanno firmato il decreto che dà il semaforo verde al rifornimento fai da te delle auto a metano.

Auto a metano rifornimento

La normativa adesso stabilisce che si potrà fare il pieno di metano in modalità self-service, 24 ore su 24, e non soltanto durante gli orari di apertura degli impianti di distribuzione stradale del gas naturale, come avviene oggi.

Una volta pubblicata in Gazzetta Ufficiale, la nuova norma entrerà in vigore dopo 30 giorni. Da aprile, se i tempi burocratici verranno rispettati, quindi, dovrebbe essere possibile fare il rifornimento fai da te delle auto a metano.

Approfondisci: l’auto a metano conviene?

L’ITER

Dopo il via libera dell’Ue allo schema di decreto che modifica il testo, attualmente in vigore, della norma sull’esercizio degli impianti di distribuzione stradale del gas naturale per autotrazione, la firma dei due dicasteri era il secondo step necessario per poter permettere di rifornire le auto a metano in modalità self service.

Trenta giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, la nuova norma entrerà in vigore. Da aprile, quindi, potrebbe essere possibile fare rifornimento di metano in modalità “fai da te”.

flotta aziendale Italgas auto a metano

Prima, però, bisogna aspettare l’ultimo step, rappresentato dalle norme attuative, che potrebbero rimandare la piena operatività del decreto.

Leggi anche: perché alcuni marchi puntano sulle auto a metano?

RIFORNIMENTO SELF-SERVICE PER LE AUTO A METANO

Il rifornimento fai da te dell’auto a metano implicherà alcuni passaggi tecnici e disciplinari. In primis, la creazione di un archivio di utenti online, disponibile su una piattaforma sulla quale si potrà seguire un corso per imparare tutte le procedure del rifornimento e i comportamenti da adottare in caso di pericolo. Ancora da chiarire, però, come farà l’eventuale colonnina self-service a riconoscere gli automobilisti registrati sul database.

Seat Leon auto a metano rifornimento

Tutti i distributori fai da te di metano, inoltre, dovranno avere un impianto di comunicazione per mettersi in contatto con un centralino dedicato h24.

Altri ritardi potrebbero insorgere a causa della necessità di adeguare gli impianti di rifornimento a metano. Il decreto, infatti, prevede sistemi di videosorveglianza specifici e un pulsante d’emergenza (in grado di interrompere immediatamente l’erogazione in caso di problemi).

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia