26 Novembre 2020

Auto No Problem: auto elettriche e ibride plug-in, il futuro del noleggio

Auto No Problem punta sul noleggio delle auto elettriche e ibride plug-in: nel 2021 la società lancerà un progetto esclusivamente dedicato ai modelli elettrificati, con la possibilità di acquistare tramite store on-line gli accessori per la gestione della ricarica.

L’auto elettrica e ibrida plug-in costituisce ormai una frontiera aperta per Auto No Problem, società specializzata nella consulenza per il noleggio a lungo termine.

noleggio lungo termine auto elettriche Auto No Problem

I numeri dei primi 9 mesi dell’anno sono la chiara testimonianza del trend: da gennaio a settembre il 35% delle auto elettriche e il 42% delle ibride plug-in sono state immatricolate dal canale del noleggio. Una tendenza che Auto No Problem ha sposato già da tempo.

“Negli ultimi mesi, abbiamo riscontrato una forte crescita della domanda sulle auto elettriche e ibride plug-in, quindi abbiamo spostato l’attenzione proprio sull’elettrificazione” spiega Matteo De Bortoli, amministratore di Auto No Problem.

AUTO NO PROBLEM: UN NOLEGGIO SEMPRE PIÙ ELETTRIFICATO

Sono diversi i motivi che hanno spinto il noleggio delle auto elettriche e ibride plug-in (leggi le statistiche di Aniasa). “Gli incentivi in vigore e i buoni valori residui stanno contribuendo a ridurre il gap in termini di prezzi” commenta De Bortoli.

“Nel 2021 – aggiunge l’amministratore di Auto No Problem – abbiamo in progetto di lanciare un sito internet dedicato al mondo dell’elettrico e dell’ibrido, sulla scia del successo di Furgone No Problem, il nostro brand dedicato ai veicoli commerciali, in modo da creare delle figure specializzate nel tema della mobilità elettrica. Le richieste di veicoli elettrificati sul web stanno aumentando: riscontriamo in maniera particolare l’interesse di pmi e privati, mentre le aziende corporate sono ancora un po’ diffidenti e, per questo, occorre far provare loro questi modelli”.

noleggio-lungo-termine-auto-elettriche-ibride-plug-in

Un fatto è certo: i numeri sono in grande crescita e l’offerta delle Case auto, in questi mesi, è aumentata esponenzialmente, specie per quel che concerne il segmento premium.

Leggi anche: i numeri delle infrastrutture di ricarica in Italia

LE STRATEGIE DI AUTO NO PROBLEM

Cosa deve fare una società come Auto No Problem per diffondere la cultura del noleggio delle auto elettriche? Un fattore fondamentale, secondo De Bortoli, è proporre un’offerta che comprenda sia l’EV sia i servizi ad esso correlati. “Abbiamo stipulato una convenzione con un’azienda per distribuire tutti gli accessori necessari, dalle wall-box ai cavi Mennekes, offrendo un canone che comprenda anche le soluzioni per la ricarica”.

Un punto, quello della ricarica, sul quale i driver molto spesso sono ancora disorientati. E il compito di Auto No Problem è proprio quello di aiutare i driver e i Fleet Manager a superare ogni dubbio. “Abbiamo approfittato del lockdown di marzo per promuovere corsi formativi con le Case auto, successivamente abbiamo dato vita ad alcune campagne web per lanciare il messaggio che il gap tra le auto elettrificate e quelle termiche si sta annullando”.

Infine diventa fondamentale il test drive per far comprendere al cliente finale il piacere di guida di un veicolo elettrico; a tal proposito, il rapporto con le Case auto diventa imprescindibile per consentire di spiegare e, soprattutto, far testare con mano ai clienti i plus dei modelli elettrici e ibridi.

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia