28 Giugno 2018

Vendita auto usate in Italia: nel 2018 mercato in crescita

Cresce il mercato dell’usato: nel 2017 l’incremento è stato del 6,4% sull’anno precedente e il trend continua nel 2018. In aumento anche il fatturato, grazie a un aumento del prezzo medio delle vetture. Tra le tendenze più attuali la crescita di ciò che non è usato in senso stretto, e cioè le auto Km zero e le minivolture (i trasferimenti temporanei agli operatori in attesa della rivendita al cliente).

I dati sono forniti dal Centro Studi e Statistiche di Unrae (unione nazionale   rappresentanti   autoveicoli esteri) e riguardano le dinamiche delle vendite di auto usate nel 2017 e primo trimestre 2018, nonché dei relativi canali di provenienza.auto usate mercato in crescita

I NUMERI DELL’USATO

I trasferimenti di proprietà nel 2017 sono stati in tutto 5.306.589, di cui:

  • trasferimenti netti di proprietà: 2.885.351 (+4,9%)
  • minivolture 2.421.238 (+8,3%)

La tendenza all’incremento delle minivolture è confermata dai dati del primo trimestre del 2018, che registrano incremento del 4,3% (rispetto al una crescita del +2,2%  dei trasferimenti netti).

I quasi tre milioni di trasferimenti netti hanno generato nel 2017 un fatturato di 19,7 miliardi di euro, in crescita del 12% rispetto ai 17,5 dell’anno 2016. Oltre a essere aumentati i volumi, infatti, c’è stata anche una crescita del prezzo medio delle vetture, che mediamente si colloca di poco al di sotto dei 7mila euro. Nel I trimestre del 2018 il giro d’affari è stato di 5,5 miliardi di euro, +10% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

AUTO USATE? MEGLIO DAL CONCESSIONARIO

Sono in aumento i privati che acquistano la vettura usata da un operatore di settore: nel 2017 il 40,7% dei passaggi è stata realizzata dagli operatori, principalmente reti di vendita, percentuale che nel primo trimestre di quest’anno è cresciuta del 42,2%.

La crescita deriva da una maggiore disponibilità di vetture usate a Km 0 e di quelle che escono dal parco delle società di noleggio. Sempre superiore al 40% la quota dei passaggi che si realizzano fra privati che, nel primo trimestre di questo anno, scendono al secondo posto nel ranking fra i canali scelti per l’acquisto della propria auto usata. La tendenza è a preferire l’affidabilità delle reti ufficiali o degli operatori di settore rispetto ad un venditore privato, che può presentare maggiori incognite.dealer auto

AUTO USATE: O NUOVISSIME O VECCHISSIME

L’anzianità media delle vetture trasferite è rimasta stabile nel 2017: poco meno di 9 anni. C’è stato un forte incremento delle auto più “fresche” (vetture usate immatricolate nello stesso anno o con età da 1 a 2 anni), derivante dal sostanzioso volume di autoimmatricolazioni che hanno caratterizzato lo scorso anno. Quelle con 1/2 anni di anzianità, infatti, hanno raggiunto nel primo trimestre 2018 il 18,2% del totale trasferimenti.

Si è molto ridotta la quota delle vetture trasferite con 5 fino a 10 anni di età, mentre sono cresciuti i trasferimenti di vetture più anziane con oltre 10 anni, che rappresentano intorno al 40% del totale trasferimenti e che per l’80% sono state oggetto di passaggio di proprietà fra soggetti privati.

Approfondisci: Come sarà il mercato delle auto usate?

QUANDO L’USATO VIENE DAL NOLEGGIO

Il noleggio a lungo termine è una fonte importante di autovetture che entrano nel mercato dell’usato. In particolare, le vetture uscite dal parco del Nlt nel I trimestre 2018 sono state così distribuite:

  • 7% ai privati
  •  11% esportate
  • 79% a dealer e rivenditori. Di queste oltre il 40% ad oggi risulta ancora nel parco di tali operatori, il 20,5% ha trovato destinazione presso altri operatori di settore e 1/3 è stato acquistato da clienti privati

Leggi anche: Usato proveniente da noleggio, l’esempio di ArielCar

Le vetture uscite dal parco del noleggio a breve termine, invece, nel I trimestre 2018 hanno avuto queste destinazioni:

  • 29,3% a società
  • 4% esportate  
  • 65% alle Case sotto forma di buy back o vendute ai dealer. Ad oggi la metà risulta ancora nel parco di tali operatori, il 13,1% è stato acquistato da clienti privati ed il 31,5% ha trovato destinazione presso altri operatori di settore

IL RUOLO DELLE KM ZERO

Nel 2017 ci sono state oltre 357.000 autoimmatricolazioni, di queste:

  • 57% è andato ai privati
  • 36,3% è entrato nella disponibilità di altri operatori
  • 18,6% risulta ancora da destinare

Le km0 (vetture già immatricolate da Case automobilistiche o reti di vendita) sono un bacino importante di auto che entra nel mercato dell’usato, anche se equiparabili maggiormente a vetture nuove. Per tale motivo, come si vede dai dati delle destinazioni, molti clienti del nuovo oggi cercano sconti maggiori orientandosi su questo tipo di vetture.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia