Auto usate diesel: italiani scettici sulle limitazioni al traffico

Se nell'acquisto di un'auto nuova il diesel non è più la scelta primaria, nel mercato dell'usato gli automobilisti italiani preferiscono la motorizzazione a gasolio, e per i prossimi mesi gli acquisti sono orientati in questa direzione.

Nonostante i nuovi limiti al traffico imposti dalle amministrazioni regionali e comunali, la domanda di auto usate continua a mantenere il segno positivo, specialmente per quanto riguarda i motori diesel.

Tre le auto usate il diesel è la scelta primaria per gli italiani

Inoltre, secondo i sondaggi condotti dal Centro Studi di Autoscout24, emerge uno forte scetticismo sulle limitazioni imposte per ridurre il traffico e l’inquinamento, molti automobilisti italiani infatti pensano che le misure applicate soprattutto nelle grandi città non siano sufficienti a ridurre le emissioni.

Approfondisci: quale futuro per le auto diesel?

PER L’ACQUISTO DELL’USATO LA PRIMA SCELTA IN ITALIA È IL DIESEL

Durante il mese di novembre la richiesta del diesel tra le auto usate rappresenta il 61% della domanda totale in italia. Il Centro Studi di Autoscout24 ha stimato, inoltre, che per gli acquisti dei prossimi 12 mesi il 44% degli acquirenti si sta orientando verso un’auto alimentata a gasolio e solo 28% verso un’auto a benzina.

Leggi anche: i motivi per scegliere un’auto diesel

“Le auto diesel, le cui vendite sono in flessione sul mercato del nuovo, sembrano rimanere ancora attraenti sul mercato dell’usato, soprattutto al centro-sud e nei piccoli centri che risentono meno delle limitazioni alla circolazione.”

Tommaso Menegazzo, responsabile del Centro Studi di Autoscout24

Usato diesel, le vendite nei prossimi mesi non sono destinate a scendere

Sebbene il diesel sembri la scelta più gettonata tra le auto usate, le percentuali di preferenza variano sensibilmente in base alla posizione geografica e alle dimensioni della città in cui si vive.

LE PREFERENZE DEGLI ITALIANI 

Sempre basandosi sugli acquisti dei prossimi 12 mesi, il diesel rimane la scelta primaria, nonostante tra le diverse aree geografiche ci siano delle percentuali di consensi differenti:

  • NORD: 38% gasolio – 34% benzina
  • CENTRO: 42% gasolio – 25% benzina
  • SUD/ISOLE: 59% gasolio – 15% benzina

Leggi anche: in Europa calano le vendite del diesel

Nelle città con meno di 50 mila abitanti il 48% degli acquirenti ammette di preferire il diesel, mentre nelle città con più di 250 mila abitanti la percentuale del diesel scende al 30% e la prima scelta diventa la motorizzazione a benzina con il 38% dei consensi.

  • Milano: 28% diesel – 46% benzina
  • Roma: 32% gasolio – 32% benzina
  • Torino: 29% gasolio – 43% benzina

COSA PENSANO GLI ITALIANI DELLE LIMITAZIONI AL TRAFFICO

Nel sondaggio di Autoscout24, gli automobilisti hanno anche espresso un giudizio sulle limitazioni al traffico applicate nelle proprie città e quasi la metà degli intervistati risulta essere particolarmente scettica sull’efficacia di queste misure, il 43% infatti non pensa che ci sarà un’effettiva diminuzione dell’inquinamento.

Approfondisci: blocco al traffico in Lombardia, ecco i veicoli che non possono circolare

Il 50% degli utenti interrogati, inoltre, non pensa che le limitazioni alla circolazione possano influire sull’utilizzo dell’auto, nonostante più del 40% dichiara di essere orientato verso l’acquisto di un’auto più ecologica.

Nel mercato dell’usato, il diesel non sembra destinato a sparire nei prossimi mesi. Gli automobilisti lo scelgono principalmente per una questione di costi (38%), ma anche per il calcolo dei chilometri percorsi annualmente.

 

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia