23 Maggio 2013

Autopromotec: “La riparazione farà quadrare i bilanci”

“La riparazione farà quadrare i bilanci dei concessionari”, lo ha detto Giorgio Cometti, presidente Aica (Associazione Italiana dei Costruttori di Autoattrezzature)  alla presentazione di Autopromotec, la fiera internazionale dedicata al mercato dell’autoriparazione in corso nel quartiere fieristico di Bologna fino al 26 maggio. I numeri gli danno ragione: nel 2012 la spesa degli italiani per la manutenzione e la riparazione delle loro autovetture ha superato per la prima volta nella storia della motorizzazione nel nostro paese la spesa per l’acquisto di autovetture nuove, arrivando a sfiorare i 27 miliardi.

SORPASSO – Questo “storico” sorpasso è dovuto essenzialmente al crollo delle immatricolazioni di autovetture (-44% dal 2007), a fronte di cali del 6,5% per il Pil e del 25,4% per la produzione industriale. Anche il mercato dell’autoriparazione accusa nel 2012 una contrazione del giro d’affari che si attesta al 10,5%.

TORNARE A CRESCERE- Ma le prospettive per il mercato italiano dell’autoriparazione sono comunque di un ritorno alla crescita ancora prima del superamento della crisi economica, sia perché il ricorso alle officine di autoriparazione non può essere procrastinato all’infinito sia perché, al di là di quanto qualcuno ha affermato, non è in atto nel nostro paese un processo di demotorizzazione. L’after market diventa quindi un mercato su quale i dealer devono concentrarsi, come spiega Gianfranco Soranna, direttore di Federauto (leggi l’intervento della Federazione al Dealer Day): “I concessionari debbono focalizzarsi su post vendita e incrementare l’efficienza sui processi, la federazione può aiutare in questo”.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia