22 Agosto 2016

Gruppo PSA: i numeri di un 2016 all’insegna della crescita

Dati alla mano, il bilancio del Gruppo PSA nel 2016 è positivo. E l’obiettivo è chiaro: crescere a doppia cifra nel comparto delle flotte aziendali. “In un mercato sempre più competitivo, abbiamo mantenuto risultati soddisfacenti. Ma abbiamo ancora margini di miglioramento” ha sottolineato Maurizio Bottari, fleet & remarketing director del Gruppo PSA, sintetizzando al meglio la filosofia dei marchi francesi nel comparto Business: uno sguardo al recente passato, ma soprattutto un’ottica già proiettata al futuro.

I NUMERI

Il bilancio del Gruppo PSA nel 2016 è finora più che incoraggiante. “Analizzando i singoli marchi – spiega Bottari -, spicca un incremento dei volumi sia per Peugeot, che in particolare nel comparto del noleggio (Nlt + Rac) supera 13mila unità – contro 12.800 dello scorso anno -, sia per Citroën, che nello stesso settore raggiunge 9.500 unità – contro 7.700 dello scorso anno -. Allo stesso modo DS, pur subendo un leggero calo, nel renting mantiene la quota di mercato dello 0,5%. Sappiamo, però, che il percorso di quest’ultimo brand prevede una crescita graduale, che si completerà nell’arco di alcuni anni”.

LA NUOVA BUSINESS UNIT

L’organizzazione interna del Gruppo PSA è sempre più mirata a raggiungere i singoli canali delle flotte aziendali, come testimonia la recente creazione di una divisione dedicata ai veicoli commerciali e ai veicoli elettrici. “Da aprile ad oggi, la nuova Business Unit – sottolinea Bottari – ha già ottenuto ottimi riscontri dalla clientela (noleggiatori e aziende) per il suo approccio consulenziale. E i volumi dei due comparti in questione sono in grande sviluppo. In particolare, nel settore dell’elettrico il Gruppo risulta essere il secondo player del mercato con, nel primo semestre, una crescita sorprendente in termini di quota: dal 10,4% del 2015 al 18,1% di quest’anno”.

OBIETTIVI

“Vogliamo crescere a doppia cifra su tutti i canali delle flotte aziendali -sintetizza Bottari -: un’ambizione resa possibile proprio dai lanci che effettueremo nei prossimi mesi. Penso alla nuova 2008, che si è appena rinnovata in maniera importante, ai nuovi Peugeot Boxer e Citroën Jumpy, al restyling di Citroën C4 e, soprattutto, alle nuove Peugeot 3008 e Citroën C3”.

(L’intervista completa sarà pubblicata sul numero di settembre di Fleet Magazine)

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia