PSA Renting (Nlt): la forza del prodotto

PSA Renting, il prodotto captive di Peugeot, Citroën e DS deve essere una risorsa fondamentale per i concessionari del Gruppo PSA e sta ottenendo buoni risultati, come evidenzia il bilancio noleggio 2014.

I RISULTATI –  “Il 2014 per PSA Renting si era aperto con ottimi auspici e, all’interno di un comparto del noleggio la cui domanda è cresciuta notevolmente (+25% rispetto al 2013), PSA Renting ha mantenuto gli obiettivi di quota che si era prefissata. Tengo a sottolineare che la nostra è una società costruita, adattata e disegnata per offrire il renting nelle concessionarie Peugeot, Citroën e DS, con quest’ultima che nel 2014 è diventata una marca”, spiega Giorgio Labate, responsabile TCO e valori residui del Gruppo PSA.

IL PRODOTTO – Per il 2015, prosegue Labate, PSA Renting vuole continuare a crescere. “La formazione rimane sempre il fattore primario per avere una rete capace, professionale, che rispetti determinati criteri per soddisfare una clientela sempre più preparata ed esigente”.  In generale, sono le vetture il punto di forza principale dell’offerta. “Vorrei menzionare la linea C di Citroën, con C4 Cactus, C4 e C4 Picasso, la linea DS e, per quanto riguarda Peugeot, 308 e 308 SW, oltre a 2008, 3008 e 508. Grazie all’arrivo, previsto nel 2015, dei nuovi propulsori Euro 6, la gamma avrà ancora di più le carte in regola per confermarsi best performer nel noleggio a lungo termine”. A tal proposito, l’innovazione tecnologica si conferma un must per PSA Peugeot Citroën che, sottolinea Labate, “è al top nei valori delle emissioni ed è da sempre un Costruttore precursore nelle motorizzazioni alternative”.

I COMMERCIALI – Un altro punto cardine, all’interno dell’offerta del Renting, sono i veicoli commerciali leggeri, che quest’anno hanno ottenuto numeri importanti nel settore del noleggio. “Il cliente che noleggia un veicolo commerciale è ancora più preparato – conferma Labate – e, in aggiunta, ci sono specificità del prodotto, in primis gli allestimenti, che fanno sì che, in questo ambito, la professionalità delle concessionarie debba essere ancora più marcata”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia