27 Novembre 2019

BMW, Professionisti degli ADAS su Serie 3 e Serie 1

Il pacchetto di assistenza alla guida più avanzato è il Driving Assistant Professional, un’assistenza di Livello 2 che incrementa comfort e sicurezza in marcia. I dispositivi e il loro funzionamento

Il piacere di guida e il piacere di essere assistiti, alla guida. BMW vive passaggi generazionali cruciali con nuova Serie 1 e nuova Serie 3 Touring.

GLI ADAS BMW

Adas BMW Serie 3 Touring
La prima sposa il verbo della trazione anteriore, la seconda sviluppa, sulle orme della berlina, un progetto avanzatissimo per tecnologia a bordo e destinato ad ampliare il pubblico al quale si rivolge. Wagon dinamica senza rinunciare a un alto livello di comfort, l’equilibrio inseguito da BMW.

Comfort è, anche, poter guidare con un insieme di ADAS a supporto. Incrementano esponenzialmente la sicurezza e rendono meno stressanti alcuni frangenti di guida. BMW Serie 3 è risultata, dai recenti crash-test EuroNCAP di ottobre, come la berlina dai voti più alti in assoluto nel segmento d’appartenenza, tra i rilevamenti effettuati dall’ente indipendente nel periodo 2018-2019.

Leggi anche: BMW Serie 3 Touring in 10 segreti

Il Driving Assistant Professional racchiude i sistemi più evoluti, su BMW Serie 3 Touring, dell’assistenza alla guida. Un pacchetto affiancato dal Parking Assistant Plus, ritagliato sulle esigenze di assistenza durante le manovre di parcheggio.

GLI OCCHI DEGLI ADAS BMW

I sistemi elettronici funzionano grazie alla presenza di una telecamera frontale, radar e sensori a ultrasuoni, incaricati di scansionare l’area intorno al veicolo, sulla base della quale verrà attuata l’assistenza sul volante, i freni, l’acceleratore.

CRUISE ATTIVO E MANTENIMENTO CORSIA

Cruise control attivo BMW
Si va ben oltre il dispositivo di avviso del superamento involontario della corsia di marcia, attivo tra i 70 e 210 km/h, o il cruise control. Nel pacchetto di sistemi del BMW Driving Assistant, Serie 3 Touring offre l’assistente attivo al mantenimento della corsia di marcia, operativo dai 20 km/h fino alla velocità massima: l’elettronica rileva le linee di demarcazione della corsia e il posizionamento di altri veicoli per correggere la traiettoria.

ANTICOLLISIONE TRASVERSALE

Adas Anticollisione BMW Serie 1
Il potenziale della frenata automatica d’emergenza, con riconoscimento di pedoni e ciclisti, è amplificato dal Crossing Traffic Warning, a rilevare anche il rischio di collisione con veicoli o soggetti della strada in attraversamento trasversale.

Leggi anche: BMW Serie 1, pieno di cambiamenti e innovazioni

Dal Rear Collision Warning, invece, si è l’alert del rischio di incidente durante le fasi di manovra in retromarcia e un campo visivo limitato.

PROFESSIONISTA DELL’ASSISTENZA

Funzioni come il cruise control attivo, dotato di funzione stop&go, fa parte delle integrazioni al pacchetto Driving Assistant, mentre è un contenuto di serie del BMW Driving Assistant Professional.

BMW Serie 3 TouringCosa cambia? Funzioni a parte, l’hardware è dotato di una telecamera anteriore trifocale sviluppata da BMW e Mobileye, oltre al radar frontale. Il cruise control attivo opera fino ai 210 km/h ed è in grado non solo di frenare l’auto fino a fermarsi e riprendere autonomamente la marcia – se la ripartenza avviene entro 30” dalla fermata –, ma di adeguare l’andatura in funzione dei limiti di velocità rilevati lungo il tragitto.

SEMPRE IN TRAIETTORIA

Il controllo attivo della traiettoria corregge la direzione dell’auto affinché resti all’interno della corsia, durante l’assistenza del cruise control, operativo esclusivamente con le mani sul volante.

Leggi anche: Al volante di nuova Serie 3, come va il diesel 190 cv

Il dispositivo di mantenimento attivo della corsia Lane Keeping Assistant non opera solo con il cruise control attivo per controllare la traiettoria dell’auto, bensì con l’Active Side Collision protection evita il rischio di incidenti con veicoli presenti nell’angolo cieco durante la marcia. Correzioni sullo sterzo, inoltre, attive nell’Evasion Assistant, grazie al quale l’elettronica attua sul volante un aiuto al guidatore per effettuare le manovre di scarto di un ostacolo, anche fosse un pedone.

STOP E SOS IN CASO DI MALORE

Gli Adas BMW del Driving Assistant Professional sono in grado anche di intervenire nel caso in cui il guidatore non sia più nelle condizioni fisiche di controllare l’auto. L’Emergency Stop Assistant può attivarsi tirando la levetta del freno a mano elettronico durante la marcia, operazione che porterà l’auto a fermarsi in autonomia nella corsia di marcia, attivare le frecce d’emergenza e inviare una chiamata di SOS al call center, con la posizione del veicolo.

PARCHEGGI MEMORIZZATI

Parcheggio autonomo BMW
Tanto nuova BMW Serie 3 Touring quando nuova BMW Serie 1, poi, sono in grado di memorizzare gli ultimi metri coperti per completare un’operazione di parcheggio – anche completamente assistita, dal rilevamento di uno spazio utile alla manovra di parcheggio –. Il sistema Reversing Assistant è in grado di ripetere, in retromarcia e autonomamente, gli ultimi 50 metri percorsi precedentemente (purché a una velocità inferiore ai 35 km/h).

CIAK, SI GIRA

A metà tra assistenza alla guida e contenuto di infotelematica sta il BMW Drive Recorder, ovvero, un videoregistratore utile per documentare determinati scenari e attivabile manualmente, oppure, in caso di incidente con una registrazione automatica del lasso di tempo 20” precedente l’incidente e 20” successivi. In entrambi i casi, di Event recorder e di Crash recorder, la durata della registrazione – visionabile a bordo o esportabile via USB – ha una durata complessiva di 40” e include dati come la posizione GPS del veicolo e la sua velocità.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia