28 Novembre 2019

BMW Intelligent Personal Assistant, moderno Aladino

L’introduzione del sistema operativo BMW 7.0 apre le porte a un assistente vocale evoluto, in grado di apprendere le preferenze del guidatore e interagire attivamente

Mani ben salde sul volante, concentrati sulla guida, perché a tutto il resto ci pensa l’Intelligent Personal Assistant di BMW. Basta un “Ciao BMW” ed eccolo lì, ascoltare le richieste dei passeggeri, interpretare le preferenze, offrire suggerimenti e spiegare, moderno Cicerone, le funzioni del veicolo.

INTELLIGENT PERSONAL ASSISTANT

È la frontiera più avanzata dell’interfaccia uomo-macchina e dell’assistenza personale a bordo, realizzata grazie al nuovo sistema operativo BMW 7.0. A bordo, di BMW Serie 1 come di BMW Serie 3, ad esempio, l’Intelligent Personal Assistant sale accanto alla strumentazione Live Cockpit Professional da 12,3 pollici, per un abitacolo ad altissimo tasso tecnologico, dai servizi connessi in abbonamento per un periodo di 3 anni.

CHIAMALA COME VUOI

Basta un “Ciao BMW” e si attiva l’assistente personale, senza alcun bisogno di utilizzare tasti fisici perché le richieste vocali vengano interpretate.

Se “Ciao BMW” appare troppo freddo e impersonale, ecco la possibilità di chiamare la propria auto come si desidera, battezzandola con un nome a scelta, al quale l’assistente personale risponderà.

SISTEMA INTEGRABILE

Raccontare le funzioni, le operazioni gestibili attraverso le istruzioni vocali, è l’aspetto più immediato di un sistema strutturato per accogliere un’espansione dei comandi nel corso del tempo, grazie agli aggiornamenti over-the-air (mediante eSIM del veicolo o connessione dati dello smartphone).

E’ INTELLIGENT E IMPARA A CONOSCERTI

Il BMW Intelligent Personal Assistant affina la “conoscenza” del guidatore costantemente, apprendendo dalla routine – che può essere di richieste ricorrenti come di percorsi affrontati – e utilizzando tali dati in contesti appropriati, come può essere un livello di riscaldamento dei sedili in presenza di determinate temperature ambientali.

C’è molto di più che non il comando forse più comune, la richiesta “Hey, BMW: ho freddo” interpretata dal sistema con un incremento della temperatura all’interno dell’abitacolo.

A LEZIONE DI TECNOLOGIA

Intelligent Personal Assistant BMW-2

C’è, ad esempio, la spiegazione di tutte le funzioni presenti a bordo del modello di BMW in questione. Non conosci il funzionamento di un dispositivo elettronico di assistenza alla guida o il modo in cui opera lo stesso Intelligent Personal Assistant? Un po’ di curiosità e l’assistente narra i dettagli, diventando anche oggetto di conversazione in auto.

Maggiore è l’utilizzo del sistema, superiore sarà l’affinamento dei parametri sulle preferenze di guidatore o passeggeri.

Ovviamente, il riconoscimento delle istruzioni vocali avviene su espressioni di uso comune, basta dire “Ciao BMW: sono stanco” e automaticamente l’istruzione porta ad attivare un programma Vitality, adeguando luce d’ambiente, musica, climatizzatore, per ricreare uno scenario che aiuti al relax.

SENTINELLA SULLA SALUTE DELL’AUTO

Intelligent Personal Assistant BMW-3

L’integrazione tra veicolo ed elettronica è totale, tutti i parametri di funzionamento sono verificabili con un check vocale – dai livelli dei liquidi agli intervalli di manutenzione – come lo è la navigazione in corso, per segnalare punti di interesse, stazioni di servizio, situazione del traffico monitorata in tempo reale.

SVAGO E PRODUTTIVITA’

Sfogliare la musica preferita in radio diventa una semplicissima richiesta “Ciao BMW: voglio un po’ di jazz” e l’Intelligent Personal Assistant sintonizza automaticamente una stazione a tema.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia