BMW, le novità che avremmo visto al Salone di Ginevra 2020

BMW i4 Concept compie un altro passo verso la produzione in serie, sarebbe stata la principale novità del marchio al Salone di Ginevra 2020

Una grande novità, attesa perché sviluppa un concept lanciato ormai 3 anni fa, si presenta sulla scena virtuale. BMW al Salone di Ginevra 2020 avrebbe presentato l’elettrica BMW i4 Concept, progetto che dalla i Vision Dynamics svelata a Francoforte nel 2017 traghetta verso il modello di serie. 

BMW i4 Concept 2020

Anteprima diffusa in streaming, vista la cancellazione dell’appuntamento elvetico. Dal quartier generale di Monaco di Baviera, dove verrà prodotta nel corso del 2021, i4 Concept rivela soluzioni pronte per la serie, altre ancora legate a sperimentazioni da show car, altre ancora destinate a essere estese ad altri modelli elettrici.

BMW i4

Il 2020 è l’anno dell’ampliamento dell’offerta BMW elettrica, a partire dal suv iX3.

Il percorso di elettrificazione del marchio vedrà il lancio sul mercato di X1 ibrida plug-in e X2 ibrida plug-in, oltre alla gamma Serie 3 330e nella declinazione Touring, due e quattro ruote motrici.

Leggi anche: Gamma BMW, le novità in arrivo nel 2020

Dal progetto i4 Concept arrivano le caratteristiche del sistema eDrive di quinta generazione, sviluppo dei motogeneratori e della batteria che rappresenterà l’architettura di base delle elettriche prossime a essere lanciate sul mercato da BMW. 

DESIGN, CALANDRA CASA DEI SENSORI ADAS

Il design indica le soluzioni che ritroveremo su BMW i4 nello sviluppo della calandra, verticale e chiusa, viste le diverse esigenze di raffreddamento di un’elettrica rispetto a un’auto termica. Diventa uno spazio dietro il quale ospitare i sensori degli Adas. Sul frontale, i4 Concept ha ancora una soluzione da show car nel taglio dei fari, che adotteranno forme meno avanguardistiche nel 2021. 

Logo BMW i4 Concept 2020

L’occasione dell’anteprima vale anche il rinnovamento del logo BMW, la Doppia Elica è rappresentata su un elemento trasparente e con minore profondità del disegno, per un effetto ancor più bidimensionale. Le dimensioni e proporzioni di i4 Concept sono quelle della Gran Coupé, quindi silhouette sportiva abbinata alla versatilità delle quattro porte. La pulizia stilistica passa dalle maniglie a filo con la carrozzeria, accompagnata a bordo da interni minimal. 

INTERNI DI BMW I4, NOVITÀ CURVED DISPLAY 

Le superfici richiamano i colori della carrozzeria mentre nel design ha un ruolo centrale il BMW Curved Display. Sarà su i4 come sul suv BMW iNext e vuol essere l’evoluzione della plancia orientata verso il conducente, storico cardine progettuale degli interni BMW per molti decenni.

Infotainment di BMW i4 Concept 2020

La novità che sta dietro al pannello curvo, unico elemento per strumentazione e infotainment, è di tipo tecnologico e grafico, poiché le rappresentazioni delle info verranno introdotte sul sistema operativo aggiornato da BMW a partire dal 2021. 

IL SUONO SPORTIVO DELL’ELETTRICA

Detto della possibilità di adottare tre configurazioni, conta maggiormente segnalare il lavoro condotto dal marchio sul sound della Gran Coupé elettrica. Si è andati ben al di là dei semplici (e obbligatori) sistemi di generazione di un suono per avvisare pedoni e altri utenti della strada del veicolo in movimento.

La ricerca condotta da BMW con Renzo Vitale ha coinvolto in direttore d’orchestra Hans Zimmer, così da ricreare le sonorità che ti aspetteresti su una coupé sportiva con motore termico. Non mancano gli effetti delle portiere che si chiudono e dell’avvio del propulsore, nella “colonna sonora” dedicata all’elettrica.

MOTORE E BATTERIA DI BMW I4

Un’anteprima di BMW i4 Concept presentata nella specifica che sarà al vertice dell’offerta. Due motori elettrici, 530 cavalli di potenza dal sistema eDrive.

Motore di BMW i4 Concept

La batteria, agli ioni di litio, ha una capacità di 80 kWh e l’evoluzione giunta alla quinta generazione ha permesso una progettazione particolarmente assottigliata negli ingombri e dall’elevata densità energetica. Il peso resta importante, circa 550 kg, dai quali in compenso si ha un’autonomia di marcia di 600 km.

Le velleità sportive sono confermate nell’accelerazione da 0 a 100 orari, completata in 4″, mentre la velocità massima è limitata a 200 km/h, per evidenti ragioni di ottimizzazione dell’autonomia. Sappiamo già come l’elettrica avrà altre configurazioni, anche con un unico motogeneratore e livelli di potenza inferiori, una volta in produzione a Monaco di Baviera. L’impianto è stato oggetto di investimenti per l’adeguamento che ammontano a 200 milioni di euro, ben il 90% dell’attrezzatura presente sarà possibile utilizzarla nella linea d’assemblaggio della i4.

BMW SERIE 3, NOVITÀ MILD HYBRID E IBRIDE PLUG-IN

Nuova BMW 330e 2020 test drive

Sebbene sia la principale novità BMW, i4 Concept, non è l’unica anteprima che avremmo visto a Ginevra. L’ampliamento dell’offerta in casa Serie 3 passa dall’introduzione delle versioni mild-hybrid BMW M340d xDrive, con carrozzeria berlina e Touring.

Al turbodiesel 3 litri sei cilindri si abbina il supporto dello starter-generatore a 48 volt, un apporto da 11 cavalli extra, per un totale di 340 cavalli e 700 Nm. Le prestazioni sono da diesel sportivissimo, descritte dai 4″6 per accelerare da 0 a 100 km/h.

Dal mild-hybrid all’espansione dell’offerta ibrida plug-in. BMW 330e berlina è già realtà, entro la prossima estate sarà anche xDrive e 330e Touring in entrambe le declinazioni di trazione.

Approfondisci: La prova su strada di BMW 330e ibrida plug-in

Il sistema ibrido plug-in è composto dal motore turbo benzina 2 litri abbinato al motogeneratore elettrico installato nel cambio Steptronic 8 marce. Insieme sviluppano 252 cavalli, con la possibilità di una spinta supplementare, limitata a 10 secondi di durata, di 40 cavalli, per un totale di 292 cavalli e 420 Nm di coppia motrice. 

L’autonomia in modalità elettrica oscilla tra i 55 e i 68 km

 

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia