BMW Serie 5 restyling moltiplica l’ibrido plug-in, rilancia Adas e infotainment

Profondo rinnovamento di metà carriera per BMW Serie 5 berlina e Touring. Cinque varianti di ibrido plug-in entro l'autunno, stile rinnovato sul frontale, fari full led Matrix e Laserlight, sono alcune delle novità, insieme al debutto delle BMW eDrive Zones

Un rinnovamento all’insegna di un’accelerazione sull’offerta ibrida plug-in, lo sviluppo dei sistemi Adas, nuove soluzioni connesse e di infotainment. Anche così, BMW Serie 5 restyling 2020 si presenta sulla scena, rinnovando la formula della berlina business e della sua variante Touring.

BMW Serie 5 restyling 2020

BMW SERIE 5 RESTYLING

Il primo focus mette al centro i motori. Dopo il lancio del mild-hybrid 48 volt sui 2 litri benzina 520i e diesel 520d a fine 2019, Serie 5 introduce tutte le unità alla tecnologia mild-hybrid: benzina e diesel, 2 litri e 3 litri. Il supporto dello starter-generatore a cinghia vale 11 cavalli di supplemento di potenza, utili per supportare il motore in accelerazione, sviluppare il coasting a motore spento tra i 25 km/h e i 160 km/h, estendere lo start&stop dai 15 km/h.

Funzioni “note”, alle quali BMW abbina un recupero d’energia cinetica, mediante frenata rigenerativa, per la quale ha introdotto la logica di gestione dell’impianto frenante delle sue ibride plug-in, necessaria a bilanciare l’intervento del “super-alternatore” nella fase di recupero – con un relativo effetto frenante – e dell’impianto idraulico.

SERIE 5 IBRIDA PLUG-IN SI FA IN… 5

Per un capitolo mild-hybrid in grado di abbassare le emissioni di Co2, c’è un’offerta ibrida plug-in che si comporrà di 5 declinazioni una volta a regime l’offerta. Dall’autunno arriverà su strada BMW Serie 5 Touring 530e, versione due e quattro ruote motrici; stesso orizzonte temporale per BMW Serie 545e berlina xDrive, ad abbinare il sistema eDrive di quinta generazione, ovvero, il motore elettrico da 109 cavalli e 265 Nm, installato sul cambio automatico Steptronic 8 marce – di serie su tutte le motorizzazioni – a un motore termico 3 litri sei cilindri in linea benzina. Un super-ibrido plug-in, da 394 cavalli e 600 Nm di sistema, comunque in grado di percorrere fino a 57 km in elettrico.

Approfondisci: Quanto costa noleggiare BMW 530e ibrida?

Le quattro opzioni 530e, berlina e Touring, due o quattro ruote motrici, invece, accoppiano il motore elettrico al turbo benzina 2 litri, per un sistema complessivamente da 292 cavalli e 420 Nm, le cui percorrenze in elettrico oscillano tra i 58 e i 67 km, in funzione della tipologia di carrozzeria e schema di trazione. La batteria agli ioni di litio è da 12 kWh di capacità lorda sulle 530e, per tempi di ricarica poco oltre le 3 ore e mezza da una postazione di ricarica domestica a 3,7 kWh di potenza. Tutte le proposte ibride plug-in di BMW Serie 5 restyling permettono una velocità massima in elettrico di 140 km/h.

Leggi anche: Scopri come va l’ibrido plug-in da 292 cv su Serie 330e

MOTORI DI BMW SERIE 5 RESTYLING

Motori di BMW Serie 5 2020

 

Motore

Potenza

Cons./100 km

Auton. EV

Co2 g/km

0-100 km/h

Velocità

km/h

530e

2.0 PHEV

292 cv

58-67 km

39-49

5”9-6”1

225-235

545e

3.0 PHEV

394 cv

49-54 km

54-57

4”7

250

520i

2.0 benzina

184 cv

5,5 lt

Da 125

7”9

235

530i

3.0 benzina

252 cv

5,5 lt

Da 126

6”4

250

540i

3.0 benzina

333 cv

6,5 lt

Da 144

5”2

250

M550i

4.4 benzina

530 cv

9,7 lt

Da 221

3”8

250

520d

2.0 diesel

190 cv

4,3 lt

Da 108

7”2

235

530d

3.0 diesel

286 cv

4,7 lt

Da 123

5”7

250

540d

3.0 diesel

340 cv

5,1 lt

Da 131

4”6

250

Con l’eccezione del 2 litri benzina e diesel delle 520i e 520d, tutte le motorizzazioni possono essere abbinate alla trazione xDrive: confermato la presenza, a richiesta, dell’Integral Active Steering, le quattro ruote sterzanti, per migliorare l’agilità nella guida su strade tortuose e a bassa velocità.

BMW EDRIVE ZONE, IN ELETTRICO AUTONOMAMENTE

Tra le funzioni al debutto, legate all’ibrido plug-in, vi sono le eDrive Zones di BMW. La tecnologia opera mediante posizionamento GPS del veicolo e geofencing, consentendo la rilevazione della presenza dell’auto in prossimità di un’area urbana “zona verde”, nella quale la circolazione è ammessa in modalità zero emissioni. Il sistema eDrive Zones inserisce automaticamente la modalità elettrica dell’ibrido.

DESIGN, SI CAMBIA CON I FARI ADATTIVI MATRIX 

Dalle novità nascoste sotto al cofano a quelle evidenti, esteriori, della rinnovata Serie 5. Hanno comunque un impatto sull’efficienza dell’auto i nuovi cerchi in lega da 20 pollici, optional. Gli Individual Air Performance non solo risultano più leggeri ma adottano un design aerodinamico che ottimizza la resistenza all’avanzamento dell’auto.

Look rivisto soprattutto su gruppi ottici e calandra, tanto berlina quanto Touring introducono fari anteriori full led di serie, con la specifica adattiva Matrix led a richiesta. Il fascio di luce degli abbaglianti è gestito su quattro moduli led singoli, il cui controllo elettronico fa sì che si abbia la massima illuminazione su strada senza abbagliare altri veicoli. Evoluzione di tale sistema è nei fari Laserlight, ora estesi nella loro disponibilità a tutte le versioni di BMW Serie 5: copertura fino a 650 metri e massima luminosità garantita, sempre con tecnologia antiaccecamento.

Dei fari adattivi Matrix led va detto anche della presenza di modalità di funzionamento dedicate in base ai contesti di guida, che sia la marcia in città, in autostrada o con scarsa visibilità.

Al posteriore della Serie 5 2020 spiccano luci rese tridimensionali nel disegno a L, un richiamo ad altri modelli BMW. Infine, tornando sul frontale, debutta una calandra dalle cornici più marcate e spigolose, nonché contigue nella porzione centrale.

INTERNI DI BMW SERIE 5 2020

Interni di BMW Serie 5 2020

Un rinnovamento che non si conclude ancora, perché all’interno della berlina e Touring si avranno colori e rivestimenti supplementari (nuovo il Sensatec traforato) tra i quali scegliere. Un volante ridisegnato nel posizionamento dei comandi multifunzione, sedili M a regolazione elettrica totale – finora previsti su BMW M5 e ampliati nella disponibilità all’intera gamma –.

Altra centralità assume l’infotainment, da luglio tutte le Serie 5 con sistema operativo 7.0. Di serie è previsto uno schermo da 10,3 pollici, che diventano 12,3 pollici nella specifica top BMW Live Cockpit Professional, con navigazione alimentata dalle BMW Maps, cartografia basata sul cloud e arricchita dalle informazioni in tempo reale, utili a un preciso calcolo dei tempi di arrivo e del miglior tragitto in funzione del traffico.

L’Intelligent Personal Assistant, i comandi vocali “Hey, BMW” risultano arricchiti di funzioni ed è previsto di serie nella dotazione. Non è una novità l’integrazione di Android Auto nell’interfaccia auto-smartphone, lo sono i nuovi Adas previsti sul restyling.

Infotainment BMW OS 7 Serie 5 2020

ADAS DI BMW SERIE 5 2020 POTENZIATI

I pacchetti di assistenza avanzata si distinguono in Driving Assistant, optional, e Driving Assistant Professional, anch’esso a richiesta e caratterizzato da più alto livello di supporto alla guida, visto lo Steering and Lane Control Assistant. 

Assiste nella marcia in autostrada ed è dotato del cambio corsia autonomo quando obbligatorio, perché dall’Active Navigation viene rilevata la necessità di modificare la corsia per proseguire lungo il percorso. Gestione della corsia che ha nella creazione di una via di fuga d’emergenza un automatismo dell’elettronica nel caso in cui venga rilevata una fila in colonna e la necessità di scegliere il posizionamento più sicuro.

Il mantenimento attivo di corsia si arricchisce dell’anticollisione laterale, dove il pack Driving Assistant estende il monitoraggio del Blind Spot Monitor ma resta limitato al “warning”. Parte delle future valutazioni EuroNCAP, Serie 5 si dota del sistema di monitoraggio Rear Cross Traffic e della funzione avanzata con aggiramento dell’ostacolo dove possibile. Infine, le automazioni sul parcheggio portano la possibilità di controllo dall’esterno dell’auto per un’uscita dallo stallo. Operazioni possibili grazie ai sensori e camere installate sull’auto, quest’ultime assicurano la funzione BMW Drive Recorder, con la quale vengono registrati gli ultimi 40 secondi e quanto accaduto intorno all’auto.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia