BMW X3, è tempo di ibrida plug-in con xDrive30e

BMW X3 arriverà sul mercato in primavera con la versione ibrida ricaricabile. Motore benzina, elettrico sul cambio e prestazioni sportive, oltre a un'autonomia in elettrico adeguata

Dal tempo dell’esposizione statica ai Saloni dell’auto al tempo dell’avvio della produzione. BMW X3 xDrive30e è l’interpretazione ibrida plug-in del suv di taglia media, anticipato lo scorso marzo al Salone di Ginevra, adesso pronto per la linea di assemblaggio negli States, a Spartanburg, dalla quale i primi esemplari verranno prodotti nel mese di dicembre.

BMW X3 ibrida plug-in

L’uscita sul mercato è programmata nel corso della primavera del 2020, un primo tassello di elettrificazione del mondo BMW X3, aspettando la proposta elettrica a batterie BMW iX3.

BMW X3 IBRIDA PLUG-IN

La xDrive30e resta fedele al sistema xDrive, introduce la componente elettrica sul cambio Steptronic 8 marce e il pacco batterie al di sotto dei sedili posteriori, avanzando il serbatoio del carburante. Autonomia in elettrico interessante, che porta a un relativo compromesso, vista la riduzione del volume utile di carico all’interno del bagagliaio. La riduzione è nell’ordine dei 100 litri, ne restano pur sempre 450 da sfruttare in configurazione 5 posti (1.500 litri abbattendo i sedili posteriori).

Leggi anche: BMW iX3, volto elettrico: ecco come sarà

LE CARATTERISTICHE DI BMW X3 XDRIVE30E

BMW X3 ibrida plug-in porta con sé tutti i dettagli della gamma X3 esclusivamente con motori termici, in più aggiunge una capacità di traino di 2 tonnellate, il gancio ad azionamento elettrico e le modalità di funzionamento Max eDrive, Auto eDrive e Battery Control. Diventano tre modi di guidare il suv. In elettrico con la prima modalità, per un’autonomia di marcia che nel ciclo WLTP oscilla tra i 41 e i 46 km; funzionamento nel quale la velocità massima è limitata a 135 km/h.

Caratteristiche di BMW X3 xDrive30e ibrida

In Auto eDrive si ha un sistema ibrido convenzionale e piuttosto sbilanciato verso il funzionamento in elettrico. Infatti, il motore termico interviene solo durante le richieste di maggior spinta e carichi elevati, nonché al di sopra dei 110 km/h, velocità “limite” della trazione elettrica in modalità ibrida.

Approfondisci: Come va BMW X3? Il test dell’ultima generazione

Con Battery Control si può scegliere, invece, di preservare la carica della batteria da 10,8 kWh effettivi per utilizzarla in una fase successiva del proprio tragitto. La trazione, in tal caso, è tutta affidata al motore turbo benzina 2 litri da 184 cavalli, apporto termico del sistema ibrido plug-in, che ha nel motore elettrico da 109 cavalli, integrato nel cambio Steptronic 8 marce, la componente elettrica.

I TEMPI DI RICARICA DI BMW X3 IBRIDA PLUG-IN

Quanto tempo serve per una carica completa del pacco batterie agli ioni di litio? La ratio vuole che le operazioni più “convenienti” si abbiano di notte, così le 6 ore richieste da una comune presa domestica a 230v risultano un lasso di tempo facilmente gestibile. Per velocizzare le operazioni, invece, è disponibile il Wallbox BMW, dal quale servono pur sempre 3 ore e mezza per la ricarica.

PRESTAZIONI SPORTIVE DI BMW X3 IBRIDA

Al volto green di BMW X3 xDrive30e, all’autonomia di marcia in elettrico e i consumi dichiarati in 2,4 litri/100 km, si affianca il lato sportivo del suv, il cui sistema ibrido sviluppa nel complesso 292 cavalli e 420 Nm, valori che assicurano prestazioni sportive, con lo 0-100 km/h completato in 6”1 e i 210 km/h di velocità massima.

Autonomia di BMW X3 xDrive30e ibrida

Sul mercato arriverà nei consueti allestimenti, alternative al livello base che sono Advantage, xLine, Luxury e M Sport. Tutto il corredo di Adas evoluti, il Driving Assistant Plus, l’assistente avanzato al parcheggio, la proposta base del cruise control con stop&go, nonché la possibilità di avere le sospensioni adattive, l’Head up display, replicano l’offerta di BMW X3 già sul mercato.

Specifico della xDrive30e è il climatizzatore a controllo remoto, via app BMW Connected si può regolare la temperatura dell’abitacolo sfruttando l’energia fornita dal pacco batterie.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia