La cabriolet piace agli italiani anche a Natale!

Il Blog - Flotte che passione

di Marco Castelli, Marina Marzulli e Ottavia E. Molteni

Il fascino della cabriolet: piace anche a Natale


La cabriolet è e rimane un sogno dichiarato per gli automobilisti del nostro Paese. Anche quando, come nelle Feste Natalizie, la temperatura scende e occorre tenere la capote rigorosamente abbassata.

cabriolet

Forse non sarà una tipologia di vettura adatta per le esigenze della maggior parte delle flotte aziendali, ma il fascino, nato con le mitiche decappottabili degli anni Sessanta, rimane sempre intatto. Chi non ricorda la mitica Alfa Romeo Duetto? Oppure ancora, per fare un altro esempio, la simpatica Volkswagen Maggiolino in versione aperta? Auto che, nel corso dei vari decenni, sono entrate nel mito, e che hanno rafforzato il legame evergreen degli italiani con il mondo delle quattro ruote.

Leggi anche: c’è anche una convertibile nella Dream Collection di Hertz…

CABRIOLET: INTRAMONTABILE APPEAL

Cosa determina l’appeal delle cabriolet? Beh, innanzitutto la guida en plein air è da sempre considerata un simbolo di libertà. In secondo luogo, solitamente, nell’immaginario la decappottabile è una vettura giovane, perfetta per gli uomini e le donne in carriera più dinamici.

Anche gli utenti del car sharing, formula come sappiamo sempre più utilizzata nelle nostre città, la apprezzano, considerato anche che la formula dell’auto condivisa permette agli automobilisti, privati o aziende, di guidare vetture che solitamente non sono alla portata della guida di tutti i giorni.

cabriolet Drivenow

CON DRIVENOW IN CABRIOLET

Non a caso, le più recenti statistiche di DriveNow, il servizio di auto condivisa presente a Milano, testimoniano che mediamente i modelli cabrio, ovvero la BMW Serie 2 e la Mini Cabrio, sono utilizzati il 10% in più rispetto agli altri modelli di BMW e Mini che fanno parte della flotta.

Dati che non sono passati inosservati. Come sottolinea Andrea Leverano, managing director di DriveNow Italia, “questo ci induce a ragionare su un possibile incremento delle cabriolet, che insieme alla BMW i3 stanno avendo molto successo, già dall’inizio del prossimo anno”.

Related Posts

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*