Cambio gomme invernali-estive: ultimi giorni per essere in regola

Il 15 giugno è l’ultimo giorno previsto dalla normativa per effettuare il cambio gomme. Ecco cosa dice la legge e le sanzioni previste per chi non la rispetta. Non si tratta, però, solo di un obbligo: sostituire gli pneumatici è fondamentale anche in ottica di sicurezza.

Cambio gomme: l’ora X è arrivata. Questi sono gli ultimi giorni per mettersi in regola. Il termine del 15 maggio per la sostituzione degli pneumatici invernali con quelli estivi, infatti, a causa dell’emergenza Covid-19, è stato posticipato al 15 giugno.

Cambio gomme

Una direttiva da seguire non soltanto per non incappare in sanzioni, ma anche e soprattutto per ragioni di sicurezza: ad elevate temperature, infatti, le performance della gomma invernale – così come anche quelle della M+S – perdono la loro efficacia (così come d’inverno gli pneumatici estivi sono inadatti).

Approfondisci: la proroga del termine per la sostituzione degli pneumatici

CAMBIO GOMME: COSA DICE LA LEGGE

La legge (ovvero la direttiva del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del 16 gennaio 2013) prevede che l’obbligo dell’uso di pneumatici invernali sia quello compreso tra il 15 novembre e il 15 aprile, ma il 17 gennaio 2014 il Ministero stabilito un periodo temporale aggiuntivo di un mese sia all’inizio che al termine, ovvero dal 15 ottobre al 15 maggio

Obiettivo: consentire ai veicoli equipaggiati con pneumatici M+S con codice di velocità inferiore a quelli riportati in carta di circolazione, di poter effettuare per tempo le operazioni di sostituzione senza incorrere in infrazioni al Codice della Strada. Il lockdown di quest’anno ha determinato l’ulteriore proroga.

Cosa si intende per codice di velocità

Per codice di velocità si intende un simbolo (una lettera che per le auto va da Q a Y) che indica la velocità massima di esercizio consentita per quel pneumatico.

Dove posso leggere questa lettera? La trovo scritta sul fianco del pneumatico e, fatto importante, deve corrispondere a quanto riportato in carta di circolazione unitamente agli altri parametri dimensionali e prestazionali.

Cambio gomme estive

Chi deve cambiare obbligatoriamente gli pneumatici

Le gomme winter (scopri qui come si riconoscono), se impiegate nel periodo invernale, possono avere un codice di velocità inferiore a quello previsto per il veicolo, ma questo codice non deve essere inferiore a Q (160 km/h). Se il driver ha optato per l’adozione di pneumatici con un codice di velocità più basso rispetto a quanto riportato in carta di circolazione, entro il 15 giugno dovrà obbligatoriamente montare gomme con un codice di velocità uguale o superiore a quello riportato sulla carta di circolazione.

codice di velocità per cambio gomme

Chi invece ha scelto pneumatici invernali con codice di velocità uguale o superiore a quanto previsto sulla carta di circolazione non ha l’obbligo del cambio gomme, perché non sono previste limitazioni di periodi d’uso, sempre però che il codice di velocità sia identico a quello dell’equivalente misura estiva. 

“Nel caso in cui la carta di circolazione indichi varie misure alternative di pneumatici, il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture chiarisce che è possibile equipaggiare gli autoveicoli con pneumatici corrispondenti ad una qualsiasi delle misure indicate sulla carta di circolazione. Sulle carte di circolazione di alcuni veicoli sono previste specifiche misure di pneumatici invernali. Queste misure sono aggiuntive e non vincolanti rispetto alle altre misure” annotano Assogomma e Federpneus.

Leggi anche: quando convengono gli pneumatici 4 stagioni

LE SANZIONI

L’automobilista che non rispetta queste norme è soggetto a multe (che lo scorso anno andavano da 87 euro a 348 euro). Ci sono anche altre sanzioni aggiuntive, come il ritiro della carta di circolazione e la mandata in revisione del veicolo.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia