17 Marzo 2020

Dalla Cina arriva XEV: Auto Elettriche Low Cost realizzate con Stampanti 3D

In un momento così difficile anche per la mobilità, Campello Motors non rinuncia a pensare a nuovi prodotti da lanciare: la gamma Xev di veicoli italo-cinesi full electric

Campello Motors, Dealer con sedi a Mestre, Venezia e Padova, ha deciso di investire in XEV Group: si tratta di un brand di auto elettriche Low Cost, fabbricate in Cina. Il concessionario veneto sarà il primo rivenditore italiano del marchio.

“Abbiamo testato i loro prodotti e sono sicuri e di qualità, oltre che molto personalizzabili e con prezzi competitivi. Al momento, il prezzo, i problemi di ricarica e con la batteria sono i deterrenti alla mobilità elettrica, che noi vogliamo superare”, spiega Andrea Campello, fondatore della Campello Motors.

XEV GROUP: AUTO ELETTRICHE ITALO-CINESI

“Penso sia  meno costoso fare un salto in avanti che continuare a rincorrere la normativa sulle emissioni.  I prodotti cinesi hanno avuto una evoluzione rapidissima”, commenta Campello. Da qui la creazione di una joint-venture italo-cinese. XEV Group produce veicoli full electric con stampanti 3D,  l’obiettivo è ridurre l’inquinamento, offrendo allo stesso tempo costi contenuti e possibilità di molteplici personalizzazioni. Sono tutti veicoli full optional, senza entry level.  

I MODELLI DI XEV GROUP

YOYO (11.800 euro)

È un veicolo a 2 posti, con tre diverse possibili omologazioni. La micro car, guidabile con patente A, sarà distribuita da settembre-ottobre 2020. La vettura arriverà dal 2021. “È simile a una Smart, più innovativa – commenta Campello -, adatta al b2b, enti pubblici, municipalizzate perché molto personalizzabile.

Tutte le  vetture hanno standard automobilistici: aria condizionata e riscaldamento, airbag e altro. Si potranno cambiare le batterie anche da soli a casa”.

XEV iEV7S (31.800 euro)

Già omologato in Italia, è un C-SUV, realizzato con JAC Motors, il colosso dell’automotive cinese.

“Può essere paragonato a una 500 X o a un Q2. La commercializzazione partirà fra aprile e maggio 2020”, spiega Campello.

XEV iEV6E (21.800 euro)

È un B-SUV, in attesa di essere omologato. “Arriverà sul mercato a settembre 2020, è un prodotto che come rapporto qualità prezzo oggi non esiste”, sintetizza Campello.

CAMPELLO MOTORS

Il Gruppo tratta diversi Marchi (FCA, Jeep, Nissan, Kia, SsangYong ). In più è attivo nel trading di auto usate, km zero , buyback. Gestisce ricambi e officine, fa noleggio sia a breve sia a medio termine con il brand “Campello Rent” e ha mandati per il Noleggio a lungo termine di aziende come Leasys, Arval, LeasePlan. Campello Motors si  occupa anche di nautica. Per il Gruppo lavorano circa 200 persone, delle quali 160 sulla parte auto.

campello-motors

Campello Motors ha chiuso qualsiasi tipo di rapporto con la clientela ancora prima del Decreto di contenimento del Coronavirus, proseguono attività come l’Amministrazione (una persona per ufficio) e il controllo di gestione. “Si tratta di capire come e quando potremo tornare a un qualche tipo di ripartenza”, commenta Andrea Campello.

La concessionaria, quindi, in questo momento è chiusa al pubblico, ma ciò non vuol dire che – dietro le quinte, rispettando tutte le norme di sicurezza – non ci si prepari per nuove attività commerciali.

Cosa Possiamo imparare dalla Cina?

Un sodalizio commerciale sviluppato in un periodo quanto meno difficile per entrambi i Paesi: la Cina che sta faticosamente uscendo dalla pandemia di Coronavirus e l’Italia nel pieno della battaglia. “La volontà e la forza di reagire è comune – osserva Andrea Campello -. Di contro noi italiani abbiamo un sistema di comando con meno efficienza, con tempi di reazione convulsi e poco chiari.

Finanziariamente siamo succubi di debiti pregressi e cattivo rating, anche immeritato, e tutto questo comporta tempi allungati, indipendentemente dalla bravura degli imprenditori. Questo è un momento drammatico e la gente fa squadra, dobbiamo pensare che sia una opportunità per essere più uniti. Ma non possiamo competere in questo con la Cina, dove il governo è autoritario e si sacrifica tutto al bene comune”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia