Car Server e il piano poliennale: investimenti pari a 1 miliardo di euro

Car Server, tra i suoi obiettivi 2020, ha messo in primo piano una strategia di investimenti pari a un miliardo di euro per l'acquisto di nuovi veicoli. La nostra intervista ad Andrea Compiani, Vice Direttore Generale della società di noleggio a lungo termine, che ci spiega gli altri punti del piano poliennale.

La nostra intervista ad Andrea Compiani, Vice Direttore Generale di Car Server S.p.A. sull’andamento del 2018 e gli obiettivi per il nuovo anno. 

Andrea CompianiVice Direttore Generale di Car Server sul bilancio 2018 e le strategie 2019

La società di noleggio a lungo termine, infatti, ha registrato un costante incremento negli ultimi anni, raggiungendo a fine anno una flotta di 50.000 unità. Su questi presupposti si basano gli obiettivi del biennio 2019-2020, con ingenti finanziamenti e un parco auto del volume pari a 60.000 veicoli.

BILANCIO 2018

“L’andamento è stato oltre le migliori previsioni. Gli ultimi dati consolidati, riferiti alla fine del 2017, registrano un utile di esercizio di 13 milioni, contro gli 8 milioni dell’anno precedente, con un incremento a doppia cifra pari al 60%. L’utile operativo è stato di 25 milioni e 182 mila euro con un aumento del 7,2% e un incremento della flotta dei veicoli circolanti del 20%.”

“Questa situazione” – prosegue Compiani – “anticipa i nostri obiettivi al 2020. Di conseguenza, nel primo trimestre 2018, abbiamo approvato un piano che prevede per il corrente esercizio un incremento degli investimenti del 40%.”

Approfondisci: come aumenterà la flotta di Car Server nel 2020

STRATEGIE 2019

“Anche il prossimo anno sarà strategicamente guidato dagli obiettivi del ‘Piano poliennale’ che ci porterà nel 2020 a 60.000 veicoli circolanti, con un incremento del 90% rispetto al 2016.” – anticipa Compiani – 

“La strategia 2020 prevede inoltre investimenti pari a 1 miliardo di euro per l’acquisto di nuovi veicoli e di 8 milioni di euro in risorse umane. Stiamo investendo molto nella direzione della mobilità elettrica: basti pensare che nel 2018 il 3% dei contratti stipulati da Car Server sono stati su auto full electric, contro una media nazionale di immatricolazioni elettriche dello 0,2%.”

Leggi anche: Car Server punta sull’elettrico

OBIETTIVI 2019

“Il 2019 sarà il venticinquesimo anno di attività di Car Server e certamente continueremo a lavorare sui nostri asset fondamentali: competenza, trasparenza e innovazione. Questo significa innanzitutto che proseguiremo a investire nella specializzazione e formazione dei nostri dipendenti, per essere sempre pronti a rispondere ai clienti che sono sempre più preparati ed esigent.”

Gli obiettivi, ci spiega il Vice Direttore Generale di Car Server, riguardano anche il campo della new mobility: “il potenziamento del servizio di car sharing a flusso libero al quale stiamo partecipando a Bologna, che raddoppierà la flotta entro Pasqua 2019.”

NUOVI SERVIZI

“Nel segmento retail, possiamo anticipare il lancio di Yoused, il nostro nuovo brand di usato garantito. Inoltre, il livello tecnologico dei veicoli è sempre più avanzato e, naturalmente, questo ha un riflesso diretto anche sulle richieste che ci provengono dalla clientela, soprattutto dal segmento crescente dello small business che sceglie sempre più di avvalersi dei moderni sistemi di sicurezza.” – conclude Andrea Compiani – 

“Abbiamo quindi in progetto un rinnovamento della app per offrire ai driver una serie di servizi operativi e informativi. Stiamo poi sviluppando piattaforme web e configuratori d’auto.”

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia