Car sharing, la crescita del 2015: 650mila iscritti in Italia

Non c’è dubbio: l’ultimo anno è stato anche e soprattutto all’insegna del car sharing. Per la prima volta, infatti, il Rapporto Aniasa 2015 ha dedicato un capitolo al mondo dell’auto condivisa e i risultati testimoniano la crescita di un comparto che sta letteralmente rivoluzionando il settore delle quattro ruote, flotte aziendali comprese.

CAR SHARING 2015

Da ottobre dello scorso anno, alle storiche sezioni “lungo termine”, “breve termine” e “servizi automobilistici”, in Aniasa si è aggiunto anche il segmento del “vehicle sharing”. Alcune delle aziende associate, tra cui, per fare qualche esempio, Car2go e ACI Global, operano proprio nel mondo dell’auto condivisa. Non è un caso, quindi, che il Rapporto Aniasa 2015 ospiti per la prima volta un capitolo dedicato al car sharing. Come sottolineato da Fabrizio Ruggiero, presidente di Aniasa, “il Rapporto del 2015 evidenzia che stiamo dando continuità al lavoro intrapreso lo scorso anno, quando abbiamo celebrato il nostro 50esimo anniversario e, all’interno dell’associazione, abbiamo introdotto per la prima volta nuove tematiche legate al concetto di mobilità in senso esteso, come il car sharing”.

NUMERI IN CRESCITA

I dati del car sharing 2015, nel nostro Paese, sono importanti: gli iscritti totali ai servizi di auto condivisa hanno raggiunto all’incirca 650.000 unità, con circa 11.000.000 milioni di noleggi e quasi 4.500 mezzi in flotta. Dal 2013 a oggi, noleggi sono cresciuti di quasi il 17% l’anno, mentre le percorrenze sono rimaste in linea con i dati registrati nel 2014, ossia circa 24 minuti di media a noleggio, per una spesa media di 7 euro a viaggio.

L’INTERESSE DEI FLEET MANAGER

Crescente è anche l’interesse dei Fleet Manager per il corporate car sharing. Lo ha dimostrato la nutrita recente partecipazione delle grandi aziende al workshop “Pronti per la (car) sharing economy“, organizzato lo scorso 16 maggio a Roma. Condividere, insomma, non è solo di moda, ma aiuta a risparmiare i costi e a ottimizzare il parco auto.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia