Aurelio Filippi Filippi (ACI Global): “La nostra crescita nel car sharing”

Grandi potenzialità di sviluppo per il car sharing ACI Global. A testimoniarlo è Aurelio Filippi Filippi che ha assunto doppia carica di presidente e amministratore delegato della nota società operativa nel mondo dell’assistenza e del car sharing. Società che negli ultimi tempi sta rivolgendo in maniera importante la sua attenzione anche al settore del noleggio e delle flotte aziendali.

VIDEO: INTERVISTA A AURELIO FILIPPI FILIPPI, PRESIDENTE E AD DI ACI GLOBAL

LA CRESCITA DEL CAR SHARING

La crescita del car sharing ACI Global è sotto gli occhi di tutti “In meno di un anno, siamo già presenti in quattro città importanti: Verona, Milano (ACI Global, nei mesi scorsi, ha acquisito GuidaMi, ndr.), Firenze e Bari, per un totale di circa 300 auto gestite – spiega Filippi Filippi – Siamo convinti che solo raggiungendo una massa critica importante il business del car sharing può diventare profittevole. Per questo, nei prossimi mesi parteciperemo a bandi indetti in altre città italiane, Genova in primis, proponendo entrambe le tipologie di servizio che siamo in grado di erogare (free floating oppure con stazioni di parcheggio, ndr.). E abbiamo anche un progetto di espansione a livello europeo. Possiamo sfruttare al meglio la sinergia con ACI, che conta 1.500 uffici sul territorio nazionale (in grado di diventare punti di distribuzione e supporto per l’utente), un milione e mezzo di soci (che sono potenziali utenti di GirACI) e un’affermata autorevolezza presso le istituzioni locali”.

LA CENTRALE OPERATIVA

Un punto di forza fondamentale del car sharing ACI Global è la Centrale Operativa. “Si tratta di una struttura importantissima, che abbiamo solo noi e consente non solo di prenotare le vetture, ma anche e soprattutto di ricevere assistenza per ogni necessità. Un altro punto di forza, poi, è rappresentato naturalmente dalla nostra rete di officine, in grado di effettuare costantemente la manutenzione delle auto”.

(L’intervista completa sarà pubblicata sul numero di febbraio di Fleet Magazine)

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia