Quanto costa il car sharing DriveNow?

Quanto costa il car sharing DriveNow? L’ultimo nato tra i servizi di auto condivisa a Milano presenta tariffe che variano da 31 a 34 centesimi al minuto, a seconda del modello prescelto. La particolarità del servizio è che si tratta di vetture BMW e Mini.

quanto costa Drivenow 

Attualmente DriveNow dispone di circa 500 auto in flotta: i modelli sono BMW Serie 1, BMW Serie 2 Active Tourer e BMW Serie 2 Cabrio, BMW i3, Mini 5 porte, Mini Clubman e Mini Cabrio. Come abbiamo visto nella nostra intervista a Andrea Leverano, DriveNow è presente in diverse città europee e in Italia nel capoluogo lombardo.

Approfondisci: le offerte dei principali servizi italiani di auto condivisa

LE TARIFFE DEL CAR SHARING DRIVENOW

Partiamo all’iscrizione. Che costa 29 euro, una tantum. La tariffa è di 31 centesimi al minuto per Mini 5 porte e Mini Clubman, 34 centesimi al minuto per gli altri modelli. Durante il noleggio, è possibile effettuare una sosta nei parcheggi consentiti, al prezzo di 20 centesimi al minuto (la notte, però, la sosta è gratis).

Per le aziende, sono disponibili anche pacchetti orari, a partire da 29 euro per tre ore (80 km inclusi). La prenotazione è gratis nel caso avvenga 15 minuti prima del noleggio, mentre nel caso di prenotazione estesa (solo di giorno), il costo è di 15 centesimi al minuto.

Leggi anche: quanto costa EnJoy? Clicca qui per scoprirlo

LE TARIFFE DI DRIVENOW

Quota di iscrizione 29 euro (una tantum)
Tariffa al minuto  0,31 euro (Mini 5 porte e Clubman)
Tariffa al minuto 0,34 euro (altri modelli)
 

Sosta 

 

20 centesimi al minuto (gratis nelle ore notturne)

Prenotazione gratis fino a 15 minuti, prenotazione estesa: 15 centesimi/minuto

 

I NUMERI DI DRIVENOW

A fine 2017, oltre 300 aziende avevano attivato un account Business del car sharing DriveNow in una piazza competitiva come Milano, su un totale di 85mila iscritti. L’obiettivo dichiarato per quest’anno è aumentare gli iscritti del 30-40%.

Per scoprire tutte le offerte di DriveNow, clicca qui.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia