Car sharing: nuovi servizi per combattere il Coronavirus

Nell'Italia del Lockdown, giustamente, i servizi di car sharing si riducono. Si continua, però, a fornire un servizio affidabile e di qualità per i cittadini che hanno bisogno di spostarsi, per motivate e lecite ragioni.

Il car sharing nelle ultime settimane ha registrato una drastica riduzione dei noleggi dovuta all’emergenza sanitaria in atto. Non poteva che essere altrimenti, date le precauzioni per gestire il contenimento dei contagi.

Car sharing Share Now, arriva la piattaforma unica per noleggiare le auto

CAR SHARING: I SERVIZI CONTRO IL CORONAVIRUS

Ma come si sono attrezzati gli operatori? Da subito hanno messo in atto misure igieniche, di disinfezione e sanificazione delle auto in sharing. Ora, però, si passa alla fase 2. Quella in cui, sempre rimanendo ligi alle disposizioni di Governo, si cerca di continuare a fornire un servizio affidabile e di qualità per i cittadini che hanno bisogno di spostarsi, ovviamente per motivate e lecite ragioni.

Leggi anche: Coronavirus, mobilità: quali sono le limitazioni alla circolazione in Italia?

SHARE NOW

Share Now da subito si è attivata per prendere precauzioni ed adottare misure igieniche consistenti. Tutti i veicoli, non solo in Italia ma anche negli altri mercati europei, vengono regolarmente disinfettati da un fornitore appositamente incaricato. La disinfezione con specifici prodotti avviene in aggiunta alla pulizia regolare che viene fatta alle vetture. Tutto il personale di servizio è a conoscenza della situazione e presta particolare attenzione alla completa disinfezione dell’abitacolo, in particolare del volante, del cruscotto e della leva del cambio.

Arriva il pre-noleggio a Milano

Nonostante ora l’invito sia di rimanere a casa, a Milano è partita la nuova fase del progetto pilota di Share Now dedicato al Car Sharing a Lungo Termine, da 1 a 14 giorni. Da adesso è possibile prenotare un’auto in anticipo e farsela consegnare sotto casa, a non più di 10 minuti a piedi dal punto di ritiro richiesto.

Chi sceglie di noleggiare un’auto della flotta meneghina di Share Now per questa formula di noleggio che dura fino a 2 settimane, può prenotarla da 3 a 45 giorni prima, attraverso il modulo di prenotazione disponibile via app o sul sito. Il pre-noleggio dell’auto per i viaggi a lungo termine verrà estesa nei prossimi mesi anche ad altre città.

Da sottolineare che questo tipo di car sharing esteso nel tempo rende l’auto molto più sicura rispetto al contagio da Coronavirus, infatti riduce drasticamente il numero di driver. Quindi il mezzo diventa quanto di più simile a un’auto a uso privato.

Leggi anche: L’auto privata è sicura: inutile viaggiare con la mascherina

SHARENGO

In queste settimane di massima allerta per il contagio da Coronavirus Sharengo lancerà a breve un nuovo servizio di mobilità che permetterà di muoversi in città senza correre rischi e in totale autonomia: un’auto sanificata, con gel disinfettante a bordo, elettrica, per un uso personale e dedicato.

Sharen'go car sharing

Un abbonamento mensile

È nostra intenzione diversificare e rendere sempre più accessibili agli utenti forme di mobilità più innovative che si differenzino dal noleggio al minuto tipico del car sharing fin qui sperimentato, il Covid-19 ci sta costringendo a ripensare il nostro modo di vivere, di lavorare e anche di muoverci e noi di Sharengo a queste nuove esigenze vogliamo dare nuove risposte
Emiliano Niccolai,direttore generale Sharengo

Anche Sharengo, quindi, punta ad allungare i tempi di noleggio: l’utente non pagherà più un costo al minuto come nel carsharing che conosciamo, ma sottoscriverà una forma di abbonamento mensile con la possibilità di scegliere diverse opzioni di tempo e di tariffe a sua disposizione. Le Sharengo dedicate a questo servizio avranno una livrea riconoscibile e  diversa da quelle in car sharing.  Inizialmente la sperimentazione partirà su Firenze per poi allargarsi a Roma e a Milano.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia