Il car sharing Share Now lascia Firenze

Share Now, il servizio di car sharing gestito in joint venture da BMW e Daimler, rimodula la propria presenza globale e abbandona alcune importanti città europee (Londra e Bruxelles) e del Nord America (come New York). In Italia addio a Firenze.

Share Now lascia Firenze. Il 29 febbraio 2020 sarà l’ultimo giorno in cui il servizio di car sharing sarà operativo nel capoluogo toscano. Il motivo? Business non redditizio nella città fiorentina.

Share Now: la joint venture tra car2go e DriveNow, ecco la nuova flotta

La decisione di Share Now di sospendere il car sharing a Firenze fa parte di un processo più ampio, che include anche l’addio a Bruxelles e Londra. Ritirata pure in Nord America.

ADDIO CAR SHARING SHARE NOW A FIRENZE

A fine febbraio, Share Now ritirerà le auto a Firenze, dove il servizio di car sharing (ex car2go) era stato lanciato con successo 5 anni fa, perché i ricavi sul medio termine si sono poi rivelati negativi.

Car sharing Share Now, addio a Firenze

In sostanza, il capoluogo toscano si è rivelato troppo piccolo, poco trafficato rispetto ad altri centri, e quindi con costi troppo bassi di una corsa media.

Da marzo, in Italia, il car sharing Share Now sarà attivo a Milano, Roma e Torino, nella convinzione che abbiano potenziale per una crescita redditizia e un’adeguata innovazione nel mondo della mobilità.

Approfondisci: fusione DriveNow e car2go, Share Now diventa realtà

PIANI 2020 DI SHARE NOW

Il progetto più importante, attualmente in corso, è la conclusione del processo di fusione di car2go e DriveNow, che hanno dato vita a Share Now, a febbraio 2019. Appena lanciata la nuova app. Dll’inizio del 2020 il neonato brand è ufficialmente operativo.

Share Now app car sharing

Al momento, l’offerta di car sharing a lungo termine è attiva solo a Milano (dove, grazie a questa novità, la durata media dei noleggi è raddoppiata), ma si prevede di estenderla presto in tutte le città in cui è attivo il servizio.

Leggi anche: quando il car sharing deve arrendersi

AUTO ELETTRICHE CAR SHARING

Focus sul green. “Attualmente la nostra società gestisce oltre 3.200 veicoli elettrici in 16 città europee, tra cui 4 location con flotte 100% elettriche”, afferma Andrea Leverano, Regional Operations Director south west di Share Now. 

Share Now auto elettriche BMW i3

“Dunque, già oggi il 20% del nostro parco è composto da auto a zero emissioni. Considerando che solo l’1,3% delle vetture immatricolate in Europa nel 2018 è elettrico (0,3% in Italia), Share Now può essere considerato un modello per la mobilità sostenibile. In Italia offriamo, attualmente, 20 BMW i3 elettriche a Milano, ma il nostro intento è quello di elettrificare la flotta nel corso dei prossimi anni, sia aumentando il numero di auto elettriche nel capoluogo lombardo sia portandole per la prima volta anche nelle altre città italiane”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia