15 Novembre 2016

Nuova Renault Grand Scénic 2017: una moderna evergreen

A distanza di diversi anni dalla sua uscita Renault Grand Scenic si è ripresentata sul mercato sfoggiando una mise inedita, la quarta di cui si è rivestita dal momento in cui si è fatta conoscere, non possiamo non soffermarci sul mutamento che ha interessato i gusti della clientela, e, di conseguenza, sulle scelte di design che le case costruttrici sono state chiamate a compiere.

Nuova Renault Grand Scenic 2017

Un cambiamento che si può apprezzare particolarmente se si guarda alla proposta famigliare per eccellenza inserita nella gamma, disponibile in Italia nella versione a 7 posti.

GRAND SCENIC: UNA SOLUZIONE TRANSGENERAZIONALE

Le linee del modello, che si colloca a metà strada tra Scénic e la più grande Espace, si sono fatte più moderne, ricercate, senza tradire però il DNA votato alla funzionalità e con l’aggiunta di un tocco sportivo che, nelle intenzioni, dovrebbe farla apprezzare anche ai driver più giovani. Così come le rifiniture cromate/grigio metallo, le superfici scolpite, i profili marcati, e la linea “filante”, con sbalzo posteriore ridotto. O, ancora, i cerchi da 20 pollici, proposti già a partire dalla versione d’ingresso.

Il passo sulla Renault Scenic 2017 è stato allungato sino a toccare la soglia dei 2,8 metri. Oltre che in un miglior comfort di bordo, i 24 cm aggiunti sul modello rispetto a quello base (la lunghezza complessiva è così ora di 4,63 m) si traducono in un vano bagagli con capacità di 71,8 m3 già sulla la variante a cinque posti.

L’altezza complessiva tocca invece 1,66 m, mentre lo spazio libero da terra è di 16 cm, tre in più rispetto alla generazione precedente.

I PLUS DI NUOVA RENAULT GRAND SCENIC 2017

Ideale per le famiglie, Renault Grand Scenic si candida a divenire una preziosa compagna di viaggio anche dei professionisti.

Leggi anche: gli allestimenti pensati per le flotte aziendali

Modularità e tecnologia si fondono per dar vita ad un concentrato di equipaggiamenti unici nel segmento: dal sistema Multi-Sense, che permette di regolare la vettura a proprio piacimento in funzione del profilo prescelto, a quello One Touch, il sistema di abbatibilità dei sedili posteriori utilizzabile con un comando direttamente dal touchscreen da 8,7 pollici (quello su cui corre il sistema multimediale R-Link2), fino alla consolle centrale scorrevole, autentica novità di Renault Scénic.

Volgendo  lo sguardo sull’abitacolo, che può risultare ulteriormente illuminato scegliendo il tetto panoramico in vetro fisso che si apre senza traversa centrale, l’attenzione viene catturata dalla plancia estremamente moderna, che ripropone soluzioni mutuate daEspace, a cominciare dallo schermo-tablet verticale a cui si è accennato più sopra.

nuova Renault Scenic 2017


UNA DICHIARAZIONE DI STILE E SICUREZZA

Mentre i nuovi gruppi ottici verticali con effetto 3D si lasciano notare (sono illuminati giorno e notte), le barre sul tetto in alluminio satinato richiamano lo stile coniugato alla versatilità propri del modello. Una dichiarazione di personalità evidente anche nella livrea “be-style”, dove la tinta delle scocche dei retrovisori e del montante del parabrezza è coordinata a quella del tetto, a scelta tra due soluzioni cromatiche d’effetto.

Approfondisci: ecco perché è un mostro di sicurezza

Una volta su strada, invece, non si potrà non apprezzare l’offerta di dispositivi di assistenza alla guida, tra cui, di serie, il sistema di frenata d’emergenza attiva con rilevamento pedoni, un’autentica esclusiva all’interno del segmento cui Grand Scénic appartiene. A richiesta troviamo, inoltre, un dispositivo di classe superiore, l’head-up display a colori.

Sotto al cofano trovano spazio due unità benzina (gli Energy TCe da 115 e 130 CV, con cambio manuale a 6 rapporti) e cinque propulsori diesel, sempre Energy: il dCi 110, proposto anche con trasmissione automatica doppia frizione a 7 rapporti; il dCi 130, e il più potente 160 EDC twin turbo, con cambio doppia frizione a 6 rapporti.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia