7 Novembre 2014

Tra ecomobilità e Smart City, H2R guarda al futuro

Ecomobilità e Smart City: sono questi i temi chiave affrontati ieri ad H2R, l’evento che si svolge fino a domani alla Fiera di Rimini nell’ambito della piattaforma internazionale di Ecomondo. Le Case auto e alcuni dei loro top manager sono stati grandi protagonisti.

L’INDAGINE DEL CVO ARVAL – Nella mattinata di ieri, l’attenzione di H2R si è focalizzata sulla “Smart City”, ovvero la città del futuro, sostenibile, tecnologicamente evoluta e a misura d’uomo. Fulcro, quest’ultima, della cosiddetta mobilità intelligente, in grado di rispondere ai bisogni e alle necessità degli utenti, rendendo efficace, interattivo e dinamico qualunque tipo di spostamento di merci e di persone. In particolare, è stata presentata una ricerca del Corporate Vehicle Observatory di Arval, che mette in luce i principi e le innovazioni alla base del binomio Smart City-Smart Mobility , puntando in particolare su una nuova forma di mobilità aziendale basata su servizi integrati, accessibili in tempo reale e personalizzabili. In Italia, non a caso, oltre il 68% della popolazione vive nelle città e dunque all’interno della Smart City.

TOP MANAGER A CONFRONTO – Successivamente, nel corso di H2R, è andato in scena un dibattito dal titolo “Ecomobilità come opportunità di business”, condotto da Tommaso Tommasi, giornalista e direttore di InterAutoNews e Fabio Orecchini, presidente del comitato scientifico di H2R, dal quale è emersa la necessita di individuare meglio il concetto di ecomobilità, inteso non solo come quella automobilistica, ma all’interno dell’intero sistema di mobilità urbano. Sul palco dell’Agorà si sono confrontati i top managers di alcune delle principali Case operanti in Italia, tra cui Andrea Crespi, direttore generale di Hyundai Italia,  Andrea Fiaschetti, ad di Mazda Italia, Andrea Alessi, direttore di Volkswagen Italia e Massimo Nordio, ad e direttore generale del Gruppo Volkswagen Italia, oltre che presidente Unrae.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia